Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 16 luglio 2016

TUTTO IL MONDO E' PAESE


14 Luglio ore  18.00 mi arriva una telefonata: Ciao, senti domani al mercato contadino di via tiburtina al banco macelleria mi servono 20 kg di carta accoppiata 37x50 e altrettanta della misura ridotta 25x37 … rispondo  che non c’è problema … certo la telefonata mi arriva con poco margine di tempo per organizzarmi, ma vedo quello che posso fare … mai perdersi  d’animo.
Chiamo Robin,  un Italo Bangla, fornitore di carta e mi dice che ha  la misura 25x37, qualche dubbio per la 37x50 che deve controllare in ogni caso fino alle 21.00 è in magazzino per fare posto alle nuove consegne di merce previste per il giorno dopo.
Arrivato in magazzino alle 20.00 prendo la carta accoppiata, ma il mio amico mi dice che la 37x50 disponibile è solo quella con stampa Halal e scritta boucherie mussulmana … e aggiunge intelligentemente sicuramente  per una macelleria tipica italiana non è adatta. Lo so, ma io non sono un tipo che si scoraggia … al motto “Tutto il Mondo è Paese” va bene lo stesso, la carta è buona che poi la stampa sia Halal o Kosher  o tradizioni italiane … che ce frega! È sempre carta da macelleria … mica un testo sacro religioso!  Lui mi guarda sorridendo… e facendo spallucce, come per dire guarda che ti ho avvertito, che non è così.
Lo so sono un ingenuo e mi faccio prendere dall’entusiasmo … pensa gli dico  un’azienda agricola tradizionale di un paesotto di Rieti che si fa portatore di un messaggio di pace, di condivisione e Tolleranza … un ponte ideale oltre le altre sponde del Mediterraneo … una bella iniziativa dal  cuore della Sabina … mentalità contadina tradizionalmente cristiana ed osservante … dove tutte le cittadine hanno mura, rocche e torri di avvistamento e che nel medioevo … hanno visto molti signorotti con la croce cucita partecipare alle crociate … immagina da quella terra un ponte ideale , non un muro … e poi l’olivo non è per tutti la pianta dell’unione e della Pace?
Dai dai dammi quella carta … Si però … mi sta per dire Robin … ancora, su niente pippe mentali … dai:-)
Il giorno dopo senza aver avuto modo di ascoltare le notizie di quanto avvenuto la stessa sera alle 22.30 a Nizza … telefono per avvertire il cliente che ho la carta … e Lui esulta ! consapevole del poco tempo a mia disposizione per risolvere il problema … poi gli dico che cosa ho trovato e gli dico il progetto, il senso di quella carta  … Lui mi ascolta in silenzio … profondo silenzio …  percepisco un senso di sbalordimento, come dire “ma questo qui è fuori di testa” … li per li non ne afferro il senso, ripeto non avevo alcuna notizia dei fatti di Nizza … poi educatamente mi chiede di trovargli la carta accoppiata tradizionale italiana … che ho tutto il tempo per provvedere, senza urgenza.
Il 15 luglio è stato un venerdì molto intenso, fitto d’impegni che non hai il minimo tempo di vedere la tv o sentire la radio, ne parlare con alcuno di cose diverse dal lavoro … passo di fronte alla Moschea  di Parioli e mostro la carta ad un macellaio mussulmano che si stupisce vista la qualità della carta e non solo per quello … ma di carta ne ha davvero stoccata tanta che solo a settembre prossimo possiamo riparlarne … mi saluta con area sorpresa, ma ormai mi conosce e c’è poco da sorprendersi.
Passo al piccolo mercato di Parioli … li conosco qualche banco di macelleria … uno appena gli dico il prezzo ed il formato … mi dice entusiasta …daje portamela subito … si però …poi gli spiego, e quello … cheee ma che sei mattociò 4 clienti e me dai pure quella cartacosì perdo pure quelli …no no lascià sta …semmo itajani che centramo noi coi mori … percarità e per l’amor  di Dio … appunto gli dico io … e quello se segna con la croce, con quella gente nun ce vojo avè che a spartì nulla … lassa sta … e va bene amico mio non ti arrabbiare, come se non ti avessi detto niente.
Un altro banco mi guardavano come se fosse un marziano a proporgli chi sa quale pazza idea … senti noi non siamo, ne ebrei, ne mussulmani … ma siamo italiani … hai presente Dante, Garibaldi, la Nazionale … Fratelli d’Italia etch etchche centramo con quella carta, facce capì … ponte, pace olivo … ma che stai a dì … daje morè lasciace lavorà, dacce un tajo … ripassa n’artra vorta … ciao bello ( nun ce scoccià …in breve).
A quel punto riportai la carta a Robin che senza fiatare l’ha ripresa e senza dirmi nulla del tipo te lo avevo detto … mostrandomi  rispetto in ogni caso e questo mi ha fatto piacere .
Trovata la carta tradizionle da un altro fornitore … l’ho poi consegnata … quando ho saputo della notizia sono rimasto esterrefatto, per le modalità del caso … che mi ha fatto cantare in contro tempo … ma la cosa che ho capito è che mussulmano rievoca brutte cose che la cronaca ci propone, ed innalza muri ideali … e questo fa a pugni con l’esperienza quotidiana, perché conosco persone mussulmane che non hanno nulla a che fare con la violenza e l’esaltazione di pochi fanatici e questo è più diffuso di quanto si creda :
La gente comune, la gente semplice, di ogni fede, desidera solo una cosa: LA PACE.

1 commento:

  1. Post perfetto di questi tempi, dove ormai ognuno odia l'altro solo per fatti compiuti da criminali. Sì, come hai detto tu, la gente SEMPLICE di OGNI fede vuole una cosa sola: la PACE. Ma di semplice a questo mondo c'è davvero ben poco ormai. Buona giornata, Paolo.

    RispondiElimina