Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









mercoledì 24 giugno 2015

GRAN GOURMET


Sinonimo di Raffinato buon gustaio … titolo di cui posso vantarmi  ed andar fiero seppur nessuna accademia culinaria mi ha fregiato, nessun corso, ne esperienza maturata sui fornelli di un blasonato e stellato albergo del centro città.
Questa mattina d’istinto , durante il mio solito giro al mercato per ragioni di lavoro,decido di acquistare dei bocconcini di vitella e l’intento e di cucinarli a stufato, con delle ottime patate ed abbondante cipolla … per l’occasione acquisto del vino … perché la carne annaffiata dal buon  vino ha un sapore unico ed arricchito, rivitalizza i sensi papillari solletica l’anima e riconcilia con il Mondo circostante … da farti sentire un piccolo Buddha felice di stare a questo Mondo seppure imperfetto e limitato.
Devo aver cucinato proprio bene …  se mi sono spazzolato tutto  come se niente fosse … provando una sensazione di quiete e di estasi indescrivibile … poi mi accorgo di due occhi nell’oscurità della stanza accanto alla cucina … e scodinzolante, dolcemente appare Lina la cagnolina della vicina , che mi viene in contro sottomessa e festosa … e senza problemi si sdraia sotto la mia tavola, serena e contenta.
L’accarezzo sorpreso e felice di questa inaspettata apparizione, Lei non fugge le mie rassicuranti manifestazioni di affetto e ricambia affettuosa venendomi vicino e lasciandosi abbracciare e accarezzare .
Rido di cuore, sono sorpreso … poi mi accorgo che non smette di annusare,  e cerca in ogni dove … ma dispiaciuto la consolo, perche nulla è rimasto della cena … ma Lei sembra non dispiacersi e mi dimostra  un affetto  unico , forse covato da tempo …  e dimostrato senza remore e vergogne, che penso che allora è vero che anche i cani scelgono le persone a cui voler bene.
Quella  bastardina dal cuore tenero mi sta dicendo a suo modo che mi vuole bene , ma che soprattutto   avrebbe gradito un pò della mia cena … se avessi saputo del suo auto invito,  avrei lasciato un bocconcino anche per Lei … poi all’improvviso mi sono reso conto che la piccola pastorella tedesca, mezza labrador … ha saltato un muro di due metri, superato piante e vasi, il tutto al settimo piano, per arrivare a me come se niente fosse … con occhi imploranti e dolci da mozzare il fiato.
Quando ho aperto la porta di casa, e l’ho accompagnata … lei senza fiatare, senza guaire, abbaiare … scodinzolante e a suo modo sorridente … mi segue in ascensore fino al piano terra … e alla vista del portone felice mi precede.
Sorprese le persone che abitualmente frequentano la birreria sotto casa , mi vedono accompagnare la pelosa felice … che raggiunge in un attimo un altro cagnoletto di li appresso che conosce bene … saluto l’ammiratrice pelosa, che mi guarda con un orecchio alzato e uno abbassato e vedo o credo di vedere un sorriso ed occhi grati per una serata indimenticabile davvero.

Nessun commento:

Posta un commento