Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 15 marzo 2014

IONIZZATORI D'ARIA


Numerosi sono gli  elementi microscopici presenti nell'aria che respiriamo: pollini, particelle di fumo, acari, polveri varie, peli di animali; sono i responsabili di molte forme di asma, rinite, bronchite e febbre da fieno.

Per risolvere il problema della purificazione dell'aria dei nostri ambienti domestici e di lavoro si utilizzano i normali depuratori di aria oppure gli ionizzatori.

La maggior parte dei purificatori d'aria lavorano succhiando aria sporca da una stanza, pulendola attraverso un filtro, per poi soffiarla di nuovo nella stanza. Il problema con questo metodo è che il resto della stanza contiene ancora l'aria non filtrata sporca. E miscelando aria pulita di nuovo si sta effettivamente solo diluendo l'inquinamento atmosferico e non si compie la rimozione. Tutta l'aria nella camera dovrebbe girare e passare molte volte attraverso il filtro in modo che ogni volta viene rimosso un po' più di sostanze inquinanti. E' un po' come la pulizia di uno stagno torbido pieno di acqua sporca, da cavare un secchio alla volta, per poi versare un altro secchio di acqua pulita ... è un lavoro senza fine. Per essere efficace la ventola del depuratore deve spostare una notevole quantità di aria. Questo può creare correnti d'aria rumorosa e alti consumi di energia. Lo stesso processo mantiene le particelle di polvere sospese agitando l'aria. Ed il filtro si intasa sempre più di detriti, rendendolo meno efficiente.

Gli ionizzatori hanno un modo veramente unico per purificare l'aria che respiriamo.

L' apparecchio emette elettroni mediante l'applicazione di un elevato voltaggio negativo, assolutamente innocuo, attraverso tre puntali metallici, emettitori. Questi elettroni urtando le molecole d'aria creando una nuvola di  ioni negativi. L'emissione è notevolissima, ed è in grado di ristabilire il giusto equilibrio tra anioni, ioni negativi, e cationi, ioni positivi. In genere si garantisce una concentrazione di 600.000 ioni per cc ad una distanza di 4 metri dall'apparecchio.
Gli studi sulla ionizzazione hanno inoltre accertato che, gli effetti benefici sull'organismo si riscontrano quando la concentrazione degli ioni negativi supera i 1.000 per cc. Sul mercato è possibile trovare ionizzatori in grado di garantire questo livello per una superficie circolare di 6 metri di raggio, risultando così, sufficienti per un locale fino a 60 mq. La prima funzione consiste nel fare aumentare la velocità di deposito al suolo di fumi, gas, pollini, odori, polvere, batteri.
L'abbattimento degli agenti inquinanti, porta giovamento a molte forme di asma, rinite, bronchiti e febbre da fieno. Inoltre, ristabilendo nell'aria stagnante e viziata, il giusto equilibrio ionico, gli ionizzatori, agiscono sul metabolismo, riducendo la produzione della serotonina e stimolando il sistema nervoso centrale. Tutto ciò porta ad un aumento delle capacità psicofisiche e ad una riduzione di certe forme di nervosismo, ansia, stress, mal di testa e malesseri legati ad ambienti chiusi.
Tali apparecchi non presentano alcuna controindicazione medica, non necessitano di manutenzione, non possedendo alcun filtro meccanico o chimico, che si usurano nel tempo e perdono progressivamente di efficacia, senza ventola, quindi privi di rumore ed il consumo elettrico è pressoché  nullo.
L'apparecchio può essere collocato su una qualsiasi  superficie piana, uno scaffale, una mensola, un mobile, purché aperti e aerati, l'importante è che non vi sia alcun oggetto d'avanti.
Questi apparecchi, dalle forme più svariate a secondo della quantità di aria che devono purificare, sono presenti sul mercato a prezzi abbastanza economici in rapporto al grande beneficio che arrecano: si va dai 15,00 € ai 300,00€.

Nessun commento:

Posta un commento