Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









martedì 18 febbraio 2014

GITA FUORI PORTA

Ricordo un gruppo di studenti, tre ragazze e due ragazzi, che sul treno Viterbo Roma erano di ritorno da una gita al lago di Bracciano.
Mi colpì subito  il fatto che fossero seduti mogi mogi.
Avranno avuto meno di diciotto anni e si erano ripromessi di passare una giornata speciale, da ricordare ... magari assaporando delle prelibatezze locali in un localino con vista sul lago.
Di sicuro quella gita se la ricorderanno per un bel pezzo.
Pensavano di spendere poco e di mangiare bene, ma alla fine ad ognuno è toccato pagare quasi 60€ per complessive 300€!!
 Rimuginarono per tutto il viaggio "sarà stato l'antipasto o quel primo?", "dovevamo saltare il secondo, visto che eravamo già satolli", ma poi compresero che a lievitare il conto è stato il vino tipico, anzi le due bottiglie di vino pregiato! che il ristoratore gli ha pure consigliato, guardandosi bene d'informarli sul prezzo a bottiglia.
 
-Mah! comunque non diciamolo a scuola, se no ci facciamo la figura dei ... dice uno dei due ragazzi
- a dire il vero , quello è il problema minore ... perché non so trovare le parole per dire quello che ho speso ai miei genitori! dice una delle ragazze, delicata e gentile anche di aspetto.
-No! dovevamo ribellarci è chiaro che ci hanno infinocchiato ...  troppo educati e soprattutto inesperti ... se c'era quel tanghero di Stefano avrebbe armato una buriana e magari per toglierselo di torno ... beh comunque alla fine non abbiamo pagato l'amaro, quello ce lo ha offerto la casa:-)
 
Un coro di Buuhhh seguì l'affermazione del ragazzo che credo abbia avuto anche  l'idea della gita.
 
 
- Dai Ragazzi pazienza! sono intervenuto ... la prossima volta che vi capita di fare una gita fuori porta ... arrivate a Viterbo, che di cose da vedere ce ne sono. Vi consiglio l'osteria del vicolo della Sig.ra Pina
che vi offre il menù base: antipasto di terra, abbondante primo, secondo non da meno più contorno; a 12€ e nel prezzo è compreso vino della casa, pane, caffè ; oppure 16€ se per secondo scegliete una braciola spettacolare o carni varie grigliate. In ogni caso vi leccherete le orecchie:-)
 Certo se aggiungete dolce e scegliete un vino particolare è chiaro che aumenta la spesa, ma questo la Sig.ra Pina ve lo dice prima! ha una figlia della vostra età inoltre il suo locale  è  frequentato anche  da studenti .
 
 
Di certo non li avrò consolati ... ma del resto chi nella vita non è 
 rimasto scottato per qualche ragione?

almeno la prossima volta potranno stare tranquilli!

4 commenti:

  1. Ma naturalmente! Sarà capitato a più d'uno. Anche a me. A volte, in genere per disattenzione, ti trovi un conto salato assolutamente inatteso, ma non so se è sempre colpa del ristoratore. Ti fa pagare quello che hai ordinato, anche se è leggermente scorretto proporre un vino costoso senza dirlo al momento stesso della presentazione.

    RispondiElimina
  2. In ogni caso colpisce lo scrupolo di coscienza dei ragazzi, un segno dei tempi che viviamo, e della loro maggiore consapevolezza delle difficoltà delle famiglie.
    Certe situazioni, per chiunque, si prestano a disattenzioni e facili malintesi, senza necessariamente la malafede del ristoratore ... che peraltro vive le sue tribolazioni di tempi non propriamente rosei.

    Ciao Ambra
    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. sei stato carino a consolarli...! ieri ho visto questa tua foto. non qui, su un altro sito...di cui sono entrata a far parte lunedì. arrivederci allora !

    RispondiElimina