Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 28 settembre 2013

DAJE DE TACCO DAJE DE PUNTA ...

...Quanto è Bona la Sora Assunta:-)
Dice un vecchio ritornello romano

Non ci si pensa mai abbastanza ma se si osserva un paio di scarpe usurate si possono dedurre se prendiamo le cose di tacco o di punta … se poggiamo di più il peso sul tallone o sul metatarso, l’avampiede.  La rollata del piede che determina il nostro passo, è decisiva per valutare il tipo di appoggio (rientrante o tendente all’esterno della suola) con prevalente consumo della scarpa in punta o nella parte posteriore.  
Se avvertite dolori alle ginocchia, significa che appoggiate il piede in prevalenza nella parte meno ammortizzata … il tallone! Il dolore alle ginocchia spesso risale ai femori, al bacino, alla spina dorsale fin su alle spalle ed al capo. Un paio di scarpe comode vi renderà la vita migliore, e capita di non esserne mai abbastanza consapevoli.
I muscoli dei polpacci e dei piedi contraendosi spingono il sangue delle vene e delle arterie verso l’alto, quindi sono una pompa che fa da controcanto al cuore … non bisogna mai dimenticarlo, è per questo che fa bene camminare, ed occorre avere buona cura dei propri piedi …
E’ vero ci sono scarpe che costano solo 20€, discretamente rifinite ,  che strizzano l’occhio dalla bancarella di un mercatino, ma i vostri piedi ben presto vi manderanno messaggi che tradotti in lingua volgare sarebbero irripetibili, mentre l’aumento dei dolori articolari sarà la spia lampeggiante che vi annuncerà, in modo inequivocabile, che ciò che avete risparmiato nell’acquisto delle scarpe vi costerà per acquistare farmaci antinfiammatori e antidolorifici … per non parlare a lungo andare del podologo e del fisioterapista!
Una buona scarpa aumenta la capacità di movimento e quindi di dimagrimento, aiuterà a lavorare meglio e migliorerà il vostro stato generale, sarete anche meno depressi. Non dimenticate che il piede contiene numerosi ricettori, in grado di percepire qualunque cosa sia al di sotto della pianta del piede … la continua comunicazione tra piede e corteccia celebrale_ cervello … aiutano la postura, la camminata e comunicano costantemente un’infinità di informazioni che anche se non ce ne rendiamo conto direttamente, rappresentano per se stesso uno stimolo all’apparato neurologico . Se ben calzati, camminando ci si rilassa.
Muscoli ben tonificati e non usurati da cattive abitudini motorie, grazie anche a scarpe idonee … permettono un miglioramento della zona pelvica … questo significa  che si urina di più e meglio, inoltre una buona scarpa per l’uomo è meglio del viagra, per la donna meglio della danza del ventre!

 

2 commenti:

  1. Si, ma bisogna considerare che nella vita di una donna imperversano gli stilisti con i loro (stramaledetti) tacchi altissimi che a 30 anni ti hanno già distrutto il piede e con esso tutto il resto, come tu hai ben descritto.
    Dovrebbe esserci una legge che proibisce la creazione e la vendita di queste moderne torture. Niente è cambiato.
    Se ci si pensa, fasciavano i piedi alle bambine perché i piedi restassero piccoli, ora ci sono i tacchi che modellano e distruggono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ben sottolinei spendere non necessariamente significa avere cura della propria salute, un paio di scarpe femminili di marca con tacchi altissimi possono costare molto ed essere devastanti a lungo andare.
      L'importante esserne consapevoli, liberi di scegliere che cosa indossare, senza farsi condizionare troppo ... Il nocciolo della questione è che non bisogna mai dimenticare che la scarpa non è solo un accessorio dello styling ma è importantissima per la propria salute e benessere generale.

      Elimina