Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 2 marzo 2013

COME FANNO LE AZIONI A SALIRE E SCENDERE DI PREZZO ?

Di fronte al book di negoziazione può capitare di assistere a vere montagne russe, sali scendi e variazioni repentine del prezzo.
 Fondamentali dell'azienda? forse, magari notizie su una particolare commessa di lavoro, dati positivi riguardanti i profitti con riferimento l'ultimo trimestre ... ancora la mossa di qualche grande speculatore che comincia a vendere creando il panico tra i piccoli investitori che lo seguiranno  fino a rompersi il collo!
Tutto questo ha bisogno di un detonatore ... qualcosa che inneschi il movimento al rialzo o al ribasso ... ovviamente, non sempre l'azienda ha fondamentali ottimi o pessimi, rispetto ad un dato periodo, eppure le variazioni sono indiscutibili ... uno Tsunami di vendite o di acquisti si materializzano di fronte a Voi e non riuscite a capirci nulla.
Qualcuno vi inviterà a inscrivervi a corsi che vi permetteranno di leggere i grafici, a capire le figure, le tangenti e le intersecanti per individuare i momenti critici, e riuscire ad anticipare i movimenti dell'azione che vi sta a cuore seguire. Corsi costosi, metodi complessi e non sempre immediatamente attuabili... prima che prendete la mira, siete già belli che spacciati.
Spesso dietro la complessità ci sono riposte semplici, quasi scontate, di una chiarezza sconcertante ... ma non fatevi ingannare dalle apparenze, è buona regola diffidare anche delle acque placide e del mare piatto.
I dati Macroeconomici sono molto spesso il detonatore di fasi di rialzo e di discesa, indipendentemente  dai dati economici dell'azienda: utili, debiti, fatturato, Mol, Ebit, e quanto altro si può raccogliere per conoscere il suo  stato di salute.
Così vale la pena  di gettare un occhio sempre al seguente schema, ad esempio per la prossima settimana.

  LinK   Agenda





































Immaginate il quadro della vostra vettura, tutte le spie ... benzina, temperatura dell'acqua, olio ... si accendono e vi avvertono che non potete continuare così come se niente fosse... ovviamente vi comporterete di conseguenza ... prima che l'auto si fermi o cominci a bollire.

Così se avrete voglia e pazienza utilizzando internet, imparerete il significato degli indici e che cosa intendono misurare ... e osservando con molta attenzione e pazienza imparerete a capire ed anticipare i movimenti dei prezzi.
Concludo con un altro sito essenziale, un sestante come quello che avete visto qui sopra ...http://www.dt.tesoro.it/it/debito_pubblico/emissioni_titoli_di_stato_interni/ al cui interno troverete un utilissimo PDF è il calendario 2013 delle emissioni dei Titoli di Stato, mese per mese, tutte le emissioni in programma.
Sono giorni particolari da seguire con molta attenzione ... ma qui dovete metterci del vostro per capire. Sappiate che i BTP a lunga scadenza fluttuano come le azioni, e i titoli bancari sono influenzati dall'andamento delle aste perché in pancia hanno titoli di Stato, e gli interessi influenzano i prezzi delle loro azioni. I titoli bancari sono una buona fetta in valore del mercato azionario italiano, ed influenzano non poco il FTSE MIB.
Altri giorni da fare attenzione sono il terzo venerdì del mese ... noti come risposte premi ... e di essi ce ne sono alcuni particolarmente insidiosi, come la bandiera rossa al mare (Segnala balneazione pericolosa per cattivo tempo) .
Il book dei prezzi indica alcune informazioni, tipo prezzo di apertura, prezzo ultimo, prezzo denaro, prezzo lettera, rispettive quantità,  volume contrattazioni. Le informazioni che ne ricavate  sono scarse ed inidonee per operare, ma se osserverete un grafico aggiornato continuamente al prezzo ultimo dell'azione che state seguendo ... avrete una mappa su cui decidere che cosa fare o non fare.
Non  illudetevi più di tanto perché il vero handicap che bisogna saper gestire è l'emotività personale ... è questa la vera incognita, la bestia nera da saper dominare. Per riuscirci, non serve il tantra, ma sapere quello che si sta facendo e dove si vuole arrivare ... usando solo il buon senso, senza farsi condizionare da chi vuole raccontare tutt'altra storia per suoi esclusivi vantaggi.
Infine dovete essere dei buoni contabili, per registrare a fine giornata le operazioni fatte, avere un cronologico vi permetterà di studiare e capire quello che avete fatto, i risultati ottenuti, le mete da raggiungere.

Non è tutto ma è già molto.

Infatti bisogna imparare come nella box a saper riconoscere i movimenti "dell'avversario", spesso le salite preannunciano discese o viceversa; non fidarsi delle altalene a livelli fissi di prezzo, sono vere imboscate. Fissa alcune regole di sopravvivenza: se vendi compra sempre a prezzi più bassi. Se sale e sei fuori e sono giorni di alta volatilità, ricordati di non inseguire il titolo, perché prima o poi ridiscende:  altrimenti si perde il rispetto verso Se stessi.
 
Se compri solo nelle fasi di rialzo, sii lesto a chiudere quando hai conferma che comincia a scendere, anche se qualche volta è un inganno, perché possono risalire di più, ma questo nessuno può saperlo in anticipo. Sapersi accontentare è una virtù da coltivare.
Quando il titolo cala di brutto in apertura, si deve conoscere bene l'azione, allora si saprà attendere il momento che risale, vale anche qui una sorta di legge di Archimede! ciò che scende tanto velocemente, riceve una spinta dal basso  verso l'alto, di segno opposto.  Saperlo consente di dominare i crampi allo stomaco ed il conseguente panico da vendita, che equivale all'apertura del paracadute dopo aver toccato il suolo.
Sia ben chiaro nelle fasi dei prezzi calanti, occorre vendere quando si è "ancora in tempo", altrimenti si rischia di farsi solo del male.

Occorre disciplina nel non lasciarsi condurre dove vogliono  seguendo il trend tick by tick, ma sapere quello che si vuole senza impazienza.

Qualunque "errore" è rimediabile! solo uno è definitivo come la morte: il fallimento di un' azienda. Dichiarato il fallimento, le sue azioni sono carta straccia e i  soldi sono perduti per sempre ... in tutti gli altri casi si può sempre rimediare, con il tempo e la pazienza ... senza fretta, ragionando con la propria testa e giostrando con accortezza, imparando ad aspettarsi l' inaspettabile .

La scelta dell' azienda è  importante, si diventa proprietari per quota parte e  seguirne  lo stato di salute è conseguenza naturale per non incorrere in brutte sorprese. 
 Ignorare questa regola basilare equivale a giocare di azzardo.
Agire senza alcuna consapevolezza ed autocontrollo, si diventa succubi di chi sa esercitare appositamente una maggiore pressione psicologica e conosce meglio di voi le vostre reazioni, in quanto rientrano in una casistica a loro nota ... se così fosse meglio sarebbe smettere e non pensarci più, non è la fine del Mondo, molte persone intelligenti, rinomate e scaltre nelle loro professioni ... risultano essere totalmente disarmate e spiazzate in questo lavoro.
Viene in mente la frase del Film Million Dollar Baby

Nella boxe si fa tutto al contrario. A volte, per tirare un colpo vincente, bisogna arretrare. Ma se arretri troppo, non combatti più. Parlare di boxe è parlare di rispetto, cercando di ottenerlo per se stesso togliendolo all'avversario.

C'è una scena di un altro film "illuminante" e che  può aiutare a capire meglio di ogni altra chiacchera: la motivazione quando è forte e determinata ad un fine , rende possibile anche l'impossibile! 

3 commenti:

  1. Il bello ( anzi, brutto ) è che ci sono i manovratori dell' economia, le Agenzie di Rating, che spostano gli indici come gli pare e piace.

    Sbaglio, o l' economia non è altro che una barca, dove vi è un tizio che dice "Lì c'è un Iceberg"
    anche se lì non c'è proprio un bel nulla ?

    SASIIINII!! Solo che SASSSIINI sono.
    Un salutone a te e buon inizio di settimana!!

    RispondiElimina
  2. Già!
    sono particolarmente simpatiche quando emettono le loro inappellabili sentenze, all'ora di cena e magari di venerdì ... per meglio amplificare l'effetto il lunedì successivo.

    Metafora più che appropriata quella della nave:
    E' importante navigare seguendo proprie coordinate e saper affrontare il tifone quando ci si trova in mezzo.

    Vale la pena leggere Tifone di J.Conrad .
    Buon inizio di settimana anche a Te Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto è che le notizie che diffondono sono false, servono solo per controllare i mercati e creare scompiglio, in modo che dirigono l' economia da una parte o l' altra.

      Non so se ricordi qualche mese fa quando dicevano "la Francia è quasi sulla bancarotta"
      io dissi "ma che stanno a di'? Che se fumeno?!"
      ed ora con Hollande vanno a gonfia e vele.

      Mettono la zizzania ed i mercati ci credono. Tant'è che le hanno denunciate.
      Hai visto l' indagine di Trani ?
      Ecco, dovrebbero sparire, così come dovrebbe esser appiattita l' economia.

      Un salutone a te!!
      Buon proseguimento di settimana Maestro Paolo!

      Elimina