Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 3 febbraio 2013

ALL' ULTIMO MINUTO

Francia travolta in mischia, contenuta in touche (quando la palla esce lateralmente dall'area di gioco), costretta a sbagliare.
Giunge al 79' in affanno, non ci sta a perdere, è la seconda èquipe mondiale di Rugby, e s'impone di capovolgere il risultato a sua favore segnando una meta.
La sua reazione è rabbiosa, orgogliosa,  francese! mancano solo 5 metri alla meta, l'ultimo assalto ...
ma s'infrange contro un muro determinato a resistere: l'Italia Vince!


I nostri esultano e noi con loro!
Vien da ripensare a quanti cucchiai di legno ha collezionato la nostra Italia del Rugby, fino a questa partita, a questa squadra allenata da Brunel ... questi ragazzi  insegnano che cosa è il successo.
Una frase di Samuel Beckett, poeta e scrittore irlandese, nella sua pièce “Worstward Ho”    sintetizza:
 “ Ho sempre tentato. Ho sempre fallito.
    Non discutere.  Fallisci ancora. Fallisci meglio”.

2 commenti:

  1. ...sulla metro sono saliti dei ragazzi con uno strano copricaco con piumette tricolori, bandiera italiana, così dicevamo "me sà che abbiamo perso..." quando un signore, non di roma, emiliano dall'accento ci ha sconfessato: "macchè, abbiamo vinto!!"
    poi sono saliti due donne ed un uomo con una sciarpettina tricolore, ma francese...siamo stati zitti.

    RispondiElimina
  2. Ciao
    vedo che lo spirito da "terzo tempo" ti ha contagiata:-)

    Buona settimana
    a Te

    RispondiElimina