Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









lunedì 17 settembre 2012

IL DOWNGRADE PERSONALE


Tanto per rimanere in tema con termini  che ogni giorno sentiamo alla radio o al telegiornale, Downgrade: 
Scendere di livello e sappiamo che questo comporta conseguenze non piacevoli in ogni caso e a qualunque cosa essa si riferisca.
Sul piano personale il mio downgrade l’ho sperimentato più volte  sul lavoro, scoprendo quanto sia nefasto e controproducente, nonostante l'essere onesti, puntuali, efficienti, competenti, assertivi, cortesi, disponibili, tolleranti e decisi a sopportare qualunque provocazione, senza mai perdere le staffe.
Ora a dire il vero non sono  mai sceso a questo livello, ne potrei talmente è estraneo alla mia natura, coscienza, sensibilità ... ed aggiungo fortunatamente se no veramente mi troverei in guai seri.




Ne a quest’altro



 ... anche se è lecito chiedersi che cosa abbia spinto queste persone a reagire in questo modo.

Ho una lingua tagliente, così almeno "sembra", una frusta  da camaleonte  che colpisce e stordisce, secondo il giudizio inappellabile di alcuni detrattori, che la possiedono veramente … riconosco qualche volta eccedo con il romanesco e, vista la mia mole, mi rendo conto che basta poco per impensierire chi ho di fronte: un’occhiataccia, una battutaccia, un tono più alto del normale,  una risposta ironica, o ritenuta indisponente e non gradita che ... tutto crolla come un castello di carte (sono praticamente ed idealmente  il gemello povero di Berlusconi ... anche se non ho mai fatto corna irriverenti nelle fotografie di gruppo:-)
Una maledetta fragilità che sconto ogni volta a caro prezzo: e ripeto e sottolineo nonostante la puntualità, la competenza, la disponibilità, la serietà sul lavoro, l’onestà,  lo spirito collaborativo, fino al sacrificio fesso di dire pane al pane e vino al vino, per l’amore e la fedeltà a dei principi incarniti come un’unghia e che non riesco, nonostante l’età e l’esperienza ,a strapparmi di dosso …  (oviamente non posso dirvi se per Berlusconi valgano le stesse cose.-) .
Una propensione a non stare sotto padrone, ed il termine non è casuale, perchè sott'intende un certo tipo di rapporto di lavoro e di persone che trattano i sottoposti come pupazzi o schiavi, calpestandone la dignità e offendendo in ogni modo la persona. Per quanto cerchi di adattarmi alla diffusa realtà, in me ci sono cellule che gridano alla Bastiglia!! e quando deluso mi accorgo della gratuità ed inutilità, che,  nulla giustifica quel comportamento irridente e vessatorio, se non la stupidità o la pochezza di chi lo attua, scatta in me il Pasquino o il Fra Diavolo che medita vendetta e aspetta l'occasione buona.
Qualcuno potrebbe obiettare che "non sei astuto o peggio non hai la forza di esser canna", che si piega e non si spezza, ma tant'è che l'arte della cortigianeria non è compresa nel mio DNA, magari ho altre attitudini, ma questa mi è totalmente estranea o non sufficientemente sviluppata.
Immagine presa dal Web, ma credo renda bene
l'idea di come ci si possa sentire
dopo un Downgrade
  Guardando alle necessità del dover vivere e soprattutto pagare, certe volte mi prenderei a schiaffi da solo, perché quel downgrade  non sempre me lo posso permettere, e a volte i rimpianti mordono come piragna affamati, e i se e i ma di certo non confortano.
Colpa dei lavori a termineJ, se fossi riuscito a stare più a lungo in un sol posto, probabilmente avrebbero scoperto che in profondità c’è molto, molto assai di quello che appare solo in superficie; o più correttamente avrei avuto il tempo di portare in superficie ciò che riservo in fondo.
Se ci fosse più comprensione, più rispetto e meno competizione, le persone finirebbero per non farci caso, e facendo  spallucce direbbero, lui è così … però non è male, a noi ci piace lo stesso. Purtroppo questo in realtà non accade e la fama si appesantisce di piccole cose sciocche e senza importanza, che si ingigantiscono con niente, sicchè ci tocca la via crucis, tra schiaffi, insulti e sputazzi, in senso figurato.

Questo non solo mi esaspera, ma finisce per rendermi incerto ed insicuro.  Quanto più mi comporto come un cagnolino, temendo  di perdere il lavoro, consapevole di quanto sia faticoso ritrovarne di nuovi; tanto più la paura,  l'incertezza e la sottomissione solleticano e tirano fuori il marchese de Sade in ogni caporaletto, o individuo di tal specie che disponga di un pur minimo potere decisionale ... è come un cane che si morde la coda o che fiuti la paura altrui rendendolo ancora più aggressivo.
Eh allora, Che problema c'è!
Muoia Sansone con tutti i filistei! Che vadano a quel paese:-) continuo a fare l'ebreo errante, vado dove c'è lavoro,  duro finchè posso, stringo la cinghia dei pantaloni,  mi concedo volutamente, quando sono al limite lo stacco, dedicandomi ad altro;  e così via ... si riparte alla ricerca di altro lavoro ... vivo giorno per giorno, come tutti! perchè  proprio nessuno sa che cosa gli riserverà il domani. 

10 commenti:

  1. Conclusione del post particolarmente saggia. Tutto può succedere domani, quale che sia il tuo downgrade o il tuo "upgrade". A maggio ragione se si considerano i tempi incerti in cui viviamo.

    RispondiElimina
  2. E che ci vuoi fare?
    Scorpione sei!!!!
    Mmmmhhhh, che brutto segnooooo!!!! (mio fratello ed il mio ex)

    :)

    Comunque, zodiaco a parte, la cosa fondamentale è che tu riconosca i tuoi difetti come hai appena fatto e ... in quanto a migliorare sei sempre in tempo, basta volerlo!

    In merito alla mole, proprio l'altra sera ho scelto in base alla presenza fisica. Capirai nel mio prossimo post "Fidati!".

    Un abbraccio e sereno weekend

    RispondiElimina
  3. Ciao Ambra
    hai colto in pieno il senso del post ... tempi difficili ed incerti,l'invito rivolto a chi lo volesse cogliere, a mantenere una visione Positiva e di Speranza, accettando quel che viene, anche quando capita di vivere a torto o a ragione dei momenti non particolarmente esaltanti della propria vita ... in questo devo riconoscere che molto mi aiuta e mi conforta Credere nella Provvidenza, che anche ciò che sembra negativo o sfortunato, a guardare bene ha il suo lato positivo:-)

    Per chi condivide le mie stesse sensazioni o impressioni, dico di smetterla di cercare di migliorare e superare i propri difetti, ma accettarsi per quello che si è semplicemente, volersi bene!
    non permettere mai a nessuno di dubitare della propria buona fede e volontà di fare bene, ma sostanzialmente di fregarsene dei giudizi altrui, delle etichette o di quelle piccole cattiverie gratuite che sul lavoro o nella vita sono espressione non esaltante di chi le compie, certo non di chi le subisce, che è chiamato dalle necessità contingenti a farsi scivolare di dosso ...
    ma non per sempre, però:-D
    accomodare, lasciar correre, fare buon viso a cattivo gioco non è sufficiente, a volte occore grinta, senza arrivare agli eccessi dei due filmati, ma nella libertà interiore di guardare sempre al futuro e a se stessi con un occhio benevolo

    Domani è un altro giorno:-)

    RispondiElimina
  4. Ciao O_B
    scherzosa ed irridente, sono contento di sentirti ed immaginarti felice.

    Sai....anche gli scorpioni sanno sorprendere:-D
    e non sempre "il diavolo e' brutto come lo si dipinge",passami questo modo di dire, che se non lo conoscevi, puoi aggiungere alla tua raccolta di aforismi

    Un Bacione

    RispondiElimina
  5. Gli Scorpioni sono dei veri Tesori, quando vogliono!
    Il loro problema è appunto quello: quando vogliono.
    Purtroppo, infatti, spesso rovinano tutto con un caratteraccio che stanca e fa scappare anche il più mite e allegro dei Sagittari ...
    :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si siamo dei Barba Blu e non a caso la rivoluzione di Ottobre è avvenuta a novembre, infatti è risaputo che i comunisti mangiavano i bambini:-))

      Prova a calpestare un saggitario e vedi dove ti mette tutte le sue frecce:-))) e non stupirti di trovarti in fronte la forma di uno zoccolo ...

      Le persone bisogna guardarle per quelle che sono non per il segno zodiacale ... tant'è che c'è tutta la menata degli ascendenti, che alla fine ti salvi sempre in qualche modo.

      Elimina
  6. Leggerezza zodiacale a parte, il mio consiglio è uno solo: prova a smussare un pochino il lato "fastidioso" del tuo carattere/modo di fare.
    Purtroppo, come hai rilevato, viviamo in un momento di concorrenza spietata e di assurda leggerezza in cui anche il vestito fa il monaco (altro aforisma).
    E tu fatti più furbo e dà loro quello che vogliono! Ovviamente non perdendo la tua dignità!
    Quello che intendo dire è che non è mai tardi per imparare l'arte strategica della diplomazia.
    Ricordo che mia nonna a me, laureata con tanto di dottorato, diceva sempre:
    "Io non ho studiato, mi sono fermata alla seconda elementare, ma ho fatto la scuola della diplomazia!".
    Anch'io ero come te, sempre sincera, onesta, leale, trasparente, senza peli sulla lingua, vera paladina della giustizia e della correttezza, ma quando con gli anni ho notato che era solo controproducente buttarmi la zappa sui piedi da sola (altro aforisma), mi sono detta: eh, no, adesso basta!
    E così ho imparato a trattenere il fiato contando fino a dieci prima di rispondere ad una provocazione (l'altro giorno al lavoro mi sono congratulata con me stessa per essere riuscita addirittura a non rispondere), a fare i miei interessi, a guardarmi dietro le spalle e stare sulla difensiva, a non mettermi in una posizione in cui mi si possa fregare, a non aspettarmi nulla dagli altri, a contare solo su me stessa e i miei familiari più cari, e così via.
    Se ho imparato io ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infondo non mi conosci personalmente, e sono la persona più mite e accodiscendente di questo mondo:-) ... non mi piacciono le posizioni assolute e presumtuose, evito di assumerle... riconosco i miei difetti, e per questo che sono tollerante verso i difetti altrui ... ma se attaccato ... ( non al primo attacco, per me vale il principio di massima che alla prima si perdona, alla seconda si riperdona, e alla terza si bastona ... in casi molto particolari il settata volte sette)ovviamente contrattacco e non conta chi ho di fronte un cagnetto ringhioso e prepotente o un orso inferocito ... io attacco.
      Mi infiammo come la benzina (senza arrivare agli eccessi dei due filmati) se qualcuno ha la brillante idea di accostarmisi con il fuoco ... esiste il mobbing, esistono gli stronzi e chi si difende il lavoro con ogni mezzo ... a voglia a smussare e piallare, si fa prima a riconoscere la verità per quella che è: che non si è sempre colpevoli di qualcosa.

      Anche a Enzo Tortora dicevano, "beh !se lo attaccano vuol dire che qualcosa ha fatto, oppure mica ha ragione solo Lui" ... poi si scoprì che avveva ragione solo Lui e c'è morto pure! ... capita anche questo.

      Puoi essere diplomatico ma ... a volte come si dice, non siamo noi a farci dei nemici, ma sono i nemici ad avere noi ... incontri una persona a cui ti rivolgi con la massima circospezione e simpatia possibile, e quella ti risponde pure con altrettanta apparente simpatia ... ma nel suo interno cova un risentimento o un odio, che non immagini ... e per le cause più assurde, perchè gli ricordi qualcuno con cui ha problemi relazionali e per una sorta di transfert ce l'ha con te ... avoglia a trattenere il respiro, ce da morirne:-)

      Grazie lo stesso O_B. mi tengo i miei presunti difetti, chi non ne ha? ...

      Mi conosco molto bene e mi voglio bene, sto' molto attento a non farmi confondere ... subire e sentirmi anche in colpa?

      Provo rammarico, perchè il lavoro mi serve per vivere, per questo mi prenderei a schiaffi, per le bollette che devo pagare e che nessuno mi pagherà, quando mi capita un downgrade, ma poi me ne faccio una ragione e so di aver fatto la cosa giusta:-)
      Credo che l'arma migliore sia l'ironia, ma questa fa incazzare ancor di più, in compenso fa stare meglio e allontana il cancro, che non è un segno zodiacale:-)

      Battuta a parte
      credo, e mi ripeto, nella libertà interiore di guardare sempre al futuro e a se stessi con un occhio benevolo, senza mettersi ogni volta in discussione,senza scavare e autocriticarsi che non serve proprio a niente:-)

      Un Abbraccio Affettuoso

      Elimina
  7. 1) so benissimo di non conoscerti! ci stavo scherzando un po' ...
    2) so anche che quelli grandi e grossi sono i più miti! c'è da aver paura dei piccoletti ...
    3) nulla è impossibile! come ti ripeto, se ci sono riuscita io con il mio caratterino tutto pepe (anche tu non mi conosci: sono tremenda! una ex-vipera!) ...
    4) personalmente preferisco i nemici agli amici perché almeno so riconoscerli; inoltre dei nemici non ho paura, "me ne faccio un baffo"!

    La cosa importante è che tu viva il tutto il più serenamente possibile.
    I miei migliori auguri per il lavoro.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che si scherza:-)
      Cagnetto e Orso, non mi riferisco alla mole delle persone, ma al potere e all'influenza ... sono zanne ben più letali e dannose assai dei pugni e degli schiaffi

      Grazie degli auguri
      anche a Te di Una Vita Piena di Tutto e di Più

      Elimina