Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 18 febbraio 2012

MO' TE FACCIO VEDE' LI SORCI VERDI

Eccoli!!

Embè, saranno meno famosi del cavallino rampante di Francesco Baracca, ma di certo è un modo di dire divenuto di uso corrente, per significare: sconfiggere, umiliare, far passare un brutto momento a qualcuno.
Era l'emblema della 205° squadriglia di SM 79
di stanza a Ciampino, famosa per aver compiuto diverse imprese sportive e macinato record di tutto rispetto.
Prima o poi capita, nella vita, di dover fare i conti con chi " ti da filo da torcere", chi è più bravo.
 In una esercitazione, fine anni trenta, la 205° fu battutta dalla 51° caccia, anch'essa stanziata a Ciampino, denominata i "gatti neri" , dotata   di Fiat G.50,  riuscì ad impedire ai "Sorci Verdi" di portare a buon fine l'attacco simulato  su Roma.

Alla fine della missione, all'apice di una grande euforia per aver sconfitto i blasonati avversari, i piloti dei caccia, dipinsero sulle fusoliere un "Gatto nero" che scompagina tre "sorcetti verdi".

Il "Gatto nero con i tre topolini verdi" rimase l'invariato emblema del 51º Stormo, oggi stanziato a Treviso ed operativo su AMX.

Di questo aereo ho un flash personale legato al mio servizio di leva: Estate 1986, una calda ed assolata pista di decollo, del Centro Sperimentale Volo di Pratica di Mare. Non ero autiere di quella base, ma accompagnai un ufficiale dello S.M.A, ed ebbi modo di assistere a bordo pista ad uno dei  voli di  collaudo, di questo aviogetto dalla linea inconfondibile.
Ogni trasferta a Pratica di Mare si rivelava una sorpresa, come la visione ravvicinata delle Frecce Tricolori  prima della loro partenza per gli Stati Uniti d'America, nell' Agosto 1986. In quella occasione accompagnai, a Pomezia, alcuni componenti della "Troupe Azzurra", del Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica - Centro Produzione Audiovisivi specializzati in riprese fotografiche, cinematografiche e televisive. Le loro riprese sono leggendarie quanto la pattuglia acrobatica.

Per chiudere il cerchio, prima della costituzione della 313° Gruppo Addestramento Acrobatico e della P.A.N. (Pattuglia Acrobatica Nazionale), a turno ogni stormo forniva piloti e mezzi: Tra questi il primo stormo ad esibirsi nel 1947 sugli inglesi  Spitfire Mk IX, fu proprio il 51°

3 commenti:

  1. Cariniii!!!!!
    Mi ricordano quelli di Cenerentola ...
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Già sono graziosi,
    no i classici sorcioni brutti che nuotano nel tevere o in laguna ... quelli con gli occhi rossi, grossi che pure i gatti scappano, quando li vedono.

    Ciao O_B:-)

    RispondiElimina
  3. ciò, ti te riferissi ai sorsi grosi, ae pantegane ...
    :))

    RispondiElimina