Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 11 dicembre 2011

ZIO PAPERONE ILLUMINACI TU



"Un Euro Risparmiato è
 un Euro Guadagnato".




Sic et simpliciter  (così e semplicemente),
 ma si sa le cose semplici in apparenza
sono in pratica  le più ardue.
Pink ne è desolatamente convinto, e pare che dica:
 “N'ata tassa, nun putimmo campà cchiù,chesta cosa nun se po' suppurtà
"Pensione? Tenitela pure ... famme fatigà puro a cent'anni e so l'homme più contento assai ... Nun se pò cchiù campà chesta è 'a verità".
 Il porchetto è napoletano, di San Gregorio Armeno.
Come dargli torto?

Adesso Crescita è la parola d'ordine del nuovo Governo ... tradotto "+ LAVORO".... per  tanti, anche troppi, è più che una parola ... è necessità primaria.

2 commenti:

  1. Il fatto é che tutta l'economia, compresa quella non occidentale sa andare solo in una direzione, quella del modello attuale, e ora che i poveri o ex poveri vogliono star bene anche loro, son cavoli!!!

    RispondiElimina
  2. Forse potremmo cercare di investire maggiori risorse nella tutela del territorio, questo darebbe lavoro a molti e ridurremmo di spendere tanti più soldi pubblici per riparare i danni dopo ogni piena o frana.
    Potremmo valorizzare l'immenso patrimonio artistico, ogni euro speso in questo settore ha un ritorno multiplo tenuto conto dell'impulso al settore ristoratizio-alberghiero, ai software per gestire informazioni, ai trasporti, al terziario che beneficierebbe dei maggiori afflussi turistici ... a patto che si tuteli il territorio dalle speculazioni, l'opera del sindaco pescatore Vassallo docet ... riuscì a valorizzare il suo territorio semplicemente arrestando la speculazione edilizia e a dare nonostante questa scelta, maggior benessere ai concittadini rispetto ad altre municipalità limitrofe.
    Uomini e donne di buona volontà ... chi più ne ha di idee ne metta ... ci vorrebbe un maggio ascolto da parte delle autorità e soprattutto un maggior senso civico e rispetto della Res Pubblica, del denaro pubblico ... se la gente vede che i soldi sono spesi bene, credo che si sarebbe meno evasione. Servizi che funzionano, tempi di risposta brevi: dalle concessioni e autorizzazioni alle diagnostiche ... in qualunque campo si dovrebbe fare di più per essere maggiormente efficienti e rispettosi delle necessità altrui ... di riflesso si ottiene per magia il rispetto alle proprie esigenze ... tutto questo senza dover produrre nuovi manufatti, senza dover inquinare, senza dover spingere a consumare di più ed insensatamente.
    Ultima cosa se ci sono imprenditori che non amano l'Italia e preferiscono andar via, presentiamogli il conto per quanto hanno ricevuto in tanti anni e poi salutiamoli senza tanti convenevoli, lo Stato si faccia promotore di iniziative che dia lavoro a chi rimane senza (le Pirami Egiziane,insegnano che lo Stato può essere un buon motore per attivare l'Economia)... eviterei le guerre che si sa come cominciano e non si sa come finiscono:-)

    RispondiElimina