Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 8 ottobre 2011

QUANDO IL CUORE FA LA DIFFERENZA


Liberamente tratto dal  discorso di Steve Jobs (che già il suo cognome è incredibile:-) ai neolaureati di Stanford del 12 Giu 2005. 

Non è possibile unire i puntini guardando avanti, potete unirli solo guardandovi all’indietro. Così dovete aver fiducia che in qualche modo, nel futuro, i puntini si potranno unire. Dovete credere in qualcosa.
Qualche volta la Vita ci colpisce come un mattone in testa. Non perdete la fede, però. Dovete trovare quel che amate, sia nel lavoro che nella vita degli affetti. Il vostro lavoro riempirà una buona parte della vostra Vita, e l’unico modo per essere realmente soddisfatti è fare quello che riterrete un buon lavoro. Se ancora non lo avete trovato, continuerete a cercare. Non accontentatevi. Sono sicuro che capirete quando lo troverete. E come in tutte le grandi storie, diventerà sempre migliore mano a mano che gli anni passano.
Perciò, continuate a cercare e non vi accontentate.
“Se vivrai ogni giorno come se fosse l’ultimo, sicuramente prima o poi avrai ragione”.
Ricordarsi che "morirò presto" è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per fare le grandi scelte della mia Vita. Perché quasi tutte le cose, tutte le aspettative, tutto l’orgoglio, tutti gli imbarazzi e i timori di fallire, semplicemente svaniscono di fronte all’idea della Morte, lasciando solo quello che c’è di realmente importante.
Nessuno vuole morire. Anche le persone che vogliono andare in Paradiso, non vogliono morire per andarvi. Nonostante tutto, la Morte è la destinazione che condividiamo. Nessuno gli è mai sfuggito. Ed è così come deve essere, perché la Morte è con tutta probabilità la più grande invenzione della Vita. E’ l’agente di cambiamento della Vita. Spazza via il vecchio per far posto al nuovo.
Ricordatevi che il vostro tempo è limitato, per cui non sprecatelo vivendo la Vita di qualcun altro. Abbiate il coraggio di seguire il Vostro Cuore e la Vostra Intuizione. In qualche modo loro sanno che cosa volete realmente diventare, tutto il resto è secondario.

Dalla rivista “The Whole Earth Catalog” di Stewart Brand, una specie di Google in formato  cartaceo, a cavallo tra gli anni sessanta e settanta, traboccante di concetti chiari e  fantastiche emozioni.
 (Lo scopo di Whole Earth Catalog era di permettere al lettore di trovare praticamente ogni informazione utile, a partire dall’idea che gli umani avrebbero quindi sviluppato una tecnologia ed una cultura nuova, positiva e sostenibile; in questo senso le sue idee anticipavano l’avvento di Internet. Dobbiamo per esempio a Brand il senso della Terra come di un’isola, circondata da un sacco di spazio inospitale. Ed è così grafica, questa piccola icona blu, bianca, verde e marrone, che ricorda un gioiello in un vuoto nero senza speranza. Questa [Terra] è tutto quello che abbiamo e dobbiamo farla funzionare bene. Non abbiamo un esemplare di riserva.”)
Sull’ultimo numero dell’ultima edizione , nell’ultima pagina c’è una fotografia di una strada di campagna di prima mattina, il tipo di strada  dove potreste ritrovarvi a fare l’autostop se siete  di tipo abbastanza avventurosi.  Con la foto ci sono le parole “Siate Affamati, siate Folli

Era il messaggio di Addio.

2 commenti:

  1. Quando si incontra un genio bisogna dargli rispetto e ammirazione.
    Bel discorso.

    RispondiElimina
  2. Confermo e approvo, quanto affermi.

    Ps
    Se mi sposerò ... quando sarà ... ti invito e spero che farai le foto:-))

    Buona domenica
    Stanza

    RispondiElimina