Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 24 settembre 2011

QUATTRO AMICI AL BAR


Procopio è il filosofo del gruppo, quello che sentenzia, e, spesso, il suo giudizio è inappellabile, perché il più delle volte ci prende. Arguto, spiritoso, quello che più anima la compagnia.
Chiodo è il più secco di tutti, per l'appunto, quello che è sempre arrabbiato con il Mondo, e vomita a più non posso la rabbia sulla politica, la morale di comodo, la religione, il costume di questi tempi “pazzi”  stravolti dalla coca e dall’alcool. Giù paturnie, che quando attacca, non smette più.
Belli capelli è il più piacione, alla moda, spensierato, quello che in testa ha solo una cosa, ma vi assicuro che non sono i capelli. A sentir lui è pieno di donne, e ogni sua energia, fisica ed economica è spesa unicamente per” inzuppare il pane nel piatto”, con "tutte le dita", se è possibile. Dice sempre che "se non va a segno entro la seconda uscita", è tutto tempo perso … "meglio dirle che sei diventato gay", e non rivederla più. Superficiale? Però, ha buona chiacchiera, tanto che finisce per crederci anche lui alle stupidate che diceJ
Bambi è il più ingenuo del gruppo, nonostante abbia un aspetto poco rassicurante, ha veramente un animo candido, talmente disarmante che pensi che ti stia rifilando un bidone, o ti stia cojonando; ma se lo conosci, ti rendi conto che è fatto proprio così.
Al tavolino di fronte c’è una bella ragazza che sta prendendo un caffè. Si sente osservata, e la cosa non le dispiace, comunque sia è tranquilla, non avrebbe motivo davvero per infastidirsi, perché i quattro amici sono, anche, discreti  uomini di mondo.
Belli capelli, valuta  le probabilità di successo con un approccio classico:” Ma noi già ci conosciamo? Questa o forse l’altra estate ...ma dove? forse alle Maldive? (in verità, l'unica Isola che conosce è la Tiberina, dove è nato, al Fate Bene Fratelli) … Quando ci possiamo rivedere, uno di questi giorni?
Chiodo, nota una certa somiglianza con la Carfagna, e giù moccolotti sul Governo, che per azzittirlo qualcuno comincia a slacciarsi una scarpa … il fatto è che la contemplazione non prevede astiosi sottofondi e ritornelli sul Governo della Nazione e dei tempi cupi che ci capita di vivere. Ma come? per un momento abbiamo gli occhi pieni di tanta beltà … e lascia che sia, guarda e zitto! o meglio fa finta di non guardare, e sbircia più che puoi.
Bambi ha già perso la testa, si è perdutamente innamorato di quella ragazza, e sta lì con occhi languidi e sguardo triste, addolorato da tanta grazia. A nulla vale che gli  si canta, a mo di ritornello per educarlo che “bisogna ardere di passione senza bruciarsi mai ”, "tutto il gioco sta lì", come dice il buon Venditti: rincoglionirsi non conviene! Ma lui se gli piace una, perde la testa davvero  e sta male! come un bue scannato, alla festa del Santo Patrono del paese. In fondo soffre, ma, per una buona causa (dice lui!), se almeno quagliasse... tutti noi saremmo più contenti.  Una volta, senza dirglielo, abbiamo perfino assoldato una di mestiere, ma Bambi si è innamorato anche quella volta e la Signora, non abituata a tanta tenerezza,  non volle nemmeno essere pagata.
Procopio motteggia, fa il superiore rispetto alla combriccola, ma di certo ha notato anche lui le gambe, i polpacci ben torniti, le ginocchia scolpite della tipa al bar, le mani ben curate, le labbra carnose e naturali … Ma poi sta volpe, dico io, comincia a recità, la parte finale della” Pupazza” de Trilussa, che quella poi ... paga, se alza, lo guarda, gli sorride e se ne và, in un coro di nooo! della combriccola ... e poi tutti cominciarono ad insultare, a sputacchiare e a schiaffeggiare ... Procopio, il filosofo sconveniente!

6 commenti:

  1. Che peccato, veramente.
    Procopio perlomeno ci ha provato anche se poetizzando.

    RispondiElimina
  2. Aldo,
    da vero uomo di Mondo, hai colto nel segno. Procopio, contrariamente alle apparenze, ha tentato un approccio di dispetto, e cogliendo nel segno, rispetto agli altri, che si sono limitati a sbavare in modo inconcludende, ...

    RispondiElimina
  3. Si però se l'approccio è sbagliato per non dire grossolano allora hai perso definitivamente, meglio non approcciarsi e aspettare un'altra occasione. Di donne è pieno il mondo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Ambra
    Sono qui con i quattro amici scalcinati.
    Ti salutano e vogliono dire la loro, abbi pazienza:

    Procopio - è risaputo che chi disprezza compra

    Belli Capelli - ma de che … gli hai dato della bella pupazza, ha ragione Ambra sei grossolano, che ti aspettavi che la “disprezzata” ti buttasse le braccia al collo?

    Procopio – No! però non è il caso di mettere la donna su un piedistallo e farla sentire una Madonna … io ci provo comunque, vada come vada.

    Seee … per l’appunto se ne andata, sogghigna Belli Capelli

    Bambi - sono d’accordo con Ambra, occorre il timing giusto ^_^

    Chiodo -Cheee? O_O

    Bambi - ci vuole pazienza e saper cogliere l’occasione giusta per colpire favorevolmente la donna; è come nella danza, no Pa?, bisogna partire con il piede giusto.

    Chiodo - A Bà se a Te una donna non te da una bastonata in testa e non te trascina tramortito per il tallone nella sua tana, la vedo dura!

    Paolo – Ambra:-)

    RispondiElimina
  5. Carina l'idea di imbastire una storia sul logo di google!

    RispondiElimina
  6. Grazie:-)
    Spero che ti sia divertita.

    RispondiElimina