Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









mercoledì 27 luglio 2011

LO SGUARDO DEL GATTO

Ciao Pà, come va?
- Bene Cicerò … e te e la Giggetta?
Tutto OK, soprattutto la Giggetta, perchè gli ho promesso di andare in vacanza al mare a Bagnatopo ...  è raggianteJ
-  Oh, mi fa veramente piacere …             
Pà , mi dispiace per come ti vanno le cose. Tutti, chi più chi meno, prendono le cose di petto, però essenzialmente ci sono due categorie di persone:
la prima prende le cose di petto nel senso del cuore, e vede le cose in senso buono, cercando di trarre il massimo bene per tutti;
la seconda prende le cose di petto , dove si trova il portafogli, e vede le cose come più gli fa comodo, cercando di trarre il bene per se o per quelli della ristrettissima cerchia, fregandosene di tutti gli altri. 
Te hai cercato di tenere unita la famiglia, quella che un tempo era la famiglia, volevi creare un clima sereno,  di fiducia e di solidarietà; speravi che si appianassero vecchi risentimenti, gelosie, paure … hai avuto la presunzione di voler riuscire dove ha dolorosamente fallito tuo Padre …
Sei un Sognatore, Paolo, e per questo che ci piaci, e piaci alle persone buone di animo.  
Pà, ascolta, per anni hai sacrificato molto di te, in una prospettiva aperta di condivisione, e di azioni svolte alla luce del sole, senza segreti , doppi fini, del resto  che motivo avevi? Altri hanno costruito famiglie, vivono realtà staccate, con esigenze differenti … la loro prospettiva e le loro scelte coinvolgono altre persone che non sono obbligate a porsi nella tua stessa ottica, del “volemose bene” …  Anche se i fatti dimostrano  generosità e voglia di tranquillità, non dimenticano parole dette in un momento di rabbia, di stress o di stanchezza … e per alcuni contano più le parole che i fatti.

Pà, è ora che pensi a te stesso, oltre tutto come “figlio più giovane” non ti spetta di assumere la responsabilità di tutti, di pensare a tutti, basta che pensi più a te stesso … che ti decida a vivere la tua vita, egoisticamente, sbattendosene e fregandosene di   tutti quanti … decidendo quello che credi sia giusto per Te, solo per Te . Ne hai diritto, credimi. Ho solo il cuore di un gatto, ma il mio occhio felino mi dice che sei una brava persona, anche troppo! Per fortuna, non è mai troppo tardi per cambiare atteggiamento.

-Ok, buon Cicerone ... mi hai convinto, da ora in poi sarò un mascalzone ... però promettimi di usare la vaschetta con la sabbia, per i tuoi bisogni o ti strapperò i baffetti ...  

dai, si fa per dire:-)

3 commenti:

  1. Carisimo,
    mascalson ti?
    Me sa che mascalson no ti zè proprio e no ti podarà nianca diventarlo, so certa!
    Ciò, vara che me so sveiada, ma no go vuo tempo de scrivar.
    Doman vado danovo a Pisa par i ospeai, ma dopodoman vado a Firense par vedar qualche pitor.
    A prosima volta farò un viageto un fia più ongo e veniarò nea capital cussì podaremo vedarse e te tirerò un fià su de moral, va ben?
    Ciao, vecio!
    Un bazo,
    O_B
    P.S. ocio che mama gà controà se ze giusto queo che te go scrito parché no so bona a parlar in diaeto ...
    P.P.S. se ti gà bisogno de na tradusion dimeo che te scrivo da novo in italian.

    RispondiElimina
  2. ocio, Paolo, che me mama me sta rompendo e bae perché a gà trovà dei erori su queo che go scrito prima!
    mi te gavevo dito che no so bona a scriver o a parlar in diaeto ...
    a me ga fato studiar?
    e sto qua zé el risultato: no conoso el diaeto venesian ...
    e ea che a zé na venesiana originae a se gà ofeso!

    Carissimo Amico mio,
    sono riuscita a strapparti un sorriso?
    Era mia intenzione.
    Spero di esserci riuscita.
    Stai sereno!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ciao O_B
    Grazie per la simpatia
    che mi dimostri:-)

    RispondiElimina