Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 19 giugno 2011

IL SENSO

Prendo lo spunto da un post scritto da Ambra.

A volte capita d’incontrare storie d’individui che hanno in comune un’infanzia triste e desolata, priva di ogni minima delicatezza, attenzione affettuosa, di uno sguardo amorevole. Non importa se sono incontri diretti, o storie viste al cinema o lette su un libro … sono storie di Vita amara e desolata di Persone che hanno perso tutto per varie ragioni: una guerra, una catastrofe naturale, un incidente d’auto, un'incapacità o impossibilità di amare,  una giustizia ingiusta che toglie la potestà genitoriale, con atto del tutto arbitrario, senza considerare il vero bene di quei bambini, di cui si erge paladina incosciente, sorda e cieca.
 Cresciuti in istituti senza aver mai trovato  conforto di quell’amore o di quel calore tanto desiderato, magari solo immaginato o intuito, osservando da lontano chi ne è beneficiato; hanno conosciuto solo sofferenza e vessazioni. Altri hanno convissuto con parenti che pur avendo fatto il possibile, non sono riusciti a dare l’affetto vero a questi piccoli naufraghi della vita. Alcuni hanno trovato dei surrogati sbagliati in  cattive amicizie … in un primo momento si sono legati ad esse non per trarne un vantaggio materiale, ma semplicemente per appagare nell’affetto, nell’amicizia quell’ insaziabile desiderio di amore che può rendere nemici a se stessi pur di compiacere e sentirsi meno soli.
 Quanta tristezza nei loro racconti, quanto dolore e pena.  Chi è riuscito ad andare avanti ugualmente ha trovato affetto in uno sguardo sincero, di  una persona che ha saputo dare fiducia e forza per credere in se stessi. Una persona che ha saputo dare senza mai rinfacciare, senza aspettarsi niente, pronta ad incoraggiare con una parola affettuosa, a sostenere con un sorriso, oppure con la semplice presenza muta e paziente. Persona che non usa toni ironici, ricattatori, cattivi, astiosi o pungenti; che ha memoria corta perché comprende e perdona; ha la forza di soffrire e sopportare perché cresciuta equilibrata grazie all’affetto dei suoi cari, che, forse, pur non avendo grossi mezzi economici o grande cultura,  hanno saputo elargire l’unico bene che davvero conta nella Vita e rende  fortunato chi ne è il beneficiario consapevole:  l’ Amore.
Il senso più nobile ed elevato che possa capitare durante la propria Vita è condividere l'Amore ricevuto con chi non sa che cosa sia.



Con che cuore, la canzone di Veditti, esprime bene, il vuoto ...

Sta a noi trovare "il senso" da dare alla propria Vita ... in special modo quando urge ripartire e ritrovare la fiducia nei propri mezzi e possibilità.

Ognuno ha la sua ricetta o crede di poterne trovare una, e per questo si da  da fare nel cercarla.

La mia ricetta?
Amare sempre e comunque la Vita, l'Amicizia, ogni istante assaporando tutto quanto ci capiti, in bene o in male, non aver paura della solitudine e soprattutto di rischiare per andare avanti ... non disperarsi, mai; questo credo sia possibile e praticabile, non la ricetta assoluta ed universalmente valida, ma un buon punto di partenza, senza mai forzare o pretendere di più dalla propria o altrui natura; ma quando occorre gridare con convinzione oltre che al tonico ... "merd", anche il salvifico:                                                                
 Non, Je ne regrette rien!
no, niente di niente
non rimpiango niente ...
né il bene che mi è stato fatto
né il male, non mi importa ...
me ne infischio del passato!
...
riparto da zero

Bonne chance a tout le monde :-)

2 commenti:

  1. Condivido in pieno utto quello che dici. E' l'amore che dà la vita, la gioia, la serenità. Mia figlia ha adottato due bimbe abbandonate che vivevano nell'orfanatrofio di un paese lontano e io le ho viste trasformarsi e fiorire sotto i miei occhi, man mano che dal nulla le avvolgeva ora un'onda d'amore.

    RispondiElimina
  2. Grazie
    per il Tuo Toccante Commento

    RispondiElimina