Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









giovedì 3 marzo 2011

VIA MEJO CHE NIENTE

A Roma, nell’VIII Municipio esiste una stradina, su di un pratone, asfaltata di recente, che collega, nell’estrema periferia est, Colle degli Abeti a Tor di Nona, ribattezzata dai sarcastici abitanti, mai domi,  via meglio che niente.  Zona dove “palazzina selvaggia” la fa da padrona, nello spirito che prima si costruisce e poi si pensa a tutto il resto, abbandonando poi gli acquirenti a misurarsi con i tempi biblici della Pubblica Amministrazione … così come per secoli il popolo romano è stato abituato a vedere le cose con un certo distaccato ed ironico cinismo, quegli abitanti hanno ribattezzato l’intera zona: lasciate ogni speranza o Voi che entrate.

3 commenti:

  1. Io dovevo nascere romana non valginese, perchè sono ironica e qualche volta cinica!
    Sai quante Via Mejo che niente ci sono in tutta Italia?
    Sono più numerose delle più sdoganate P.zza Garibaldi e Mazzini :D

    RispondiElimina
  2. Secondo me Via Mejo che niente è stata nominata così per dare 'na botta d'ottimismo a chi si sentiva perduto. Meglio 'na casa che niente ( o no?). Sperando poi che il cielo aiuti...

    RispondiElimina
  3. Grace e A_Z
    Vi siete calate nello spirito giusto che ormai siete de no artri:-)

    RispondiElimina