Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 20 marzo 2011

NON MOLLARE!

Sono stato educato al senso del dovere, secondo principi di onestà, che non disdegnano il sacrificio e il sapersi accontentare per guadagnarsi da vivere. Non ho mai avuto problemi a lavorare, in qualunque ruolo e con qualunque tipo di persone, da professionisti a manovalanza in alcun modo qualificata … considerando tutto questo, una risorsa … un valore.
Il mercato del lavoro, contrariamente, si è fatto sempre più selettivo, richiede competenze acquisite con il tempo, richiede specializzazione … e il tempo non gioca a favore, se disperso in mille cose, senza eccellere in alcuna, in modo più che palese. Non è facile trovare chi riesca a comprendere le nostre potenzialità e che le incoraggi, con pazienza e tenacia, la stessa, che impieghiamo per accrescere le nostre competenze professionali … i tempi del buon agricoltore, che semina e coltiva, per poi raccogliere i frutti al tempo debito.
Non ho avuto l’occasione di trovare un Mentore, ma ho avuto, di partenza, chi mi sostenesse, credendo incondizionatamente nelle mie possibilità, incoraggiandomi e dimostrandomi fiducia, anche quando la realtà non era favorevole: I miei Genitori.
Nei momenti di difficoltà della famiglia, ho trovato naturale, rimboccarmi le maniche e fare tutto il possibile per dare il dovuto contributo, senza mai pretendere nulla in cambio, senza recriminare, senza alcun malcontento … cercando di comprendere e lasciando correre, di fronte a certi atteggiamenti non del tutto condivisibili. Non per mancanza di attributi, ne perché plagiato, ma semplicemente, perché, era la cosa giusta da fare.
La morte di un Genitore è in assoluto un banco di prova, per chi si trova ancora in famiglia e non ha costruito interamente la propria autonomia. Il ruolo delle persone che orbitano intorno a noi, possono fare la differenza e dimostrare ciò che effettivamente rappresentano in bene o in male, in termini di opportunità, possibilità di movimento, di incoraggiamento e fiducia.
Fare fede ai principi, ai valori tramandatici sono stati dei riferimenti importanti, anche quando inevitabilmente si cade nell’errore. Quei semi non hanno tardato a germogliare, appena un raggio di luce li ha sfiorati.
A proposito di persone “tangenti”, che sfiorano la nostra esistenza, per poco tempo, forse minuti e che non avremo mai più occasione di rincontrare nella nostra vita, lasciandoci comunque un solco profondo del loro passaggio, ne ricordo una in modo particolare. Dopo un paio di esperienze deludenti presso degli studi commercialisti, ero deciso a trovare un qualunque lavoro, a rimboccarmi le maniche come avevo già fatto, prima di laurearmi.
Cercai soprattutto lavori notturni o di primissima mattina, come uomo delle pulizie, per associarlo ad una mia collaborazione par time diurna in uno studio commercialista, quest’ultimo come investimento futuro, non già come professionista, ma come palestra per assolvere un qualunque incarico, amministrativo - contabile - fiscale  in una piccola media azienda .
Durante il colloquio presso una piccola impresa di pulizie, contattata per tramite di un maresciallo, mio diretto superiore di quando ero aviere, mi trovai di fronte un signore poco più anziano di me, cordiale che leggendo il mio curriculum, iniziò a parlarmi con simpatia e comprensione. Fece leva sul valore di quanto avessi "conquistato" impegnandomi duramente per acquisire il pezzo di carta, che ero giovane che avrei dovuto insistere, nel mio percorso formativo, specializzarmi in un settore, ma soprattutto cercare a qualunque costo un’opportunità … di crescita … non mollare! in sintesi era il suo messaggio.
Sta di fatto che non mollai … molte cose da allora sono accadute, molta acqua è passata sotto i ponti, probabilmente ero giunto ad un bivio e ... Destino, Provvidenza, Fortuna volle che proseguissi per la mia strada maestra.

2 commenti:

  1. Mollare è una parola a me sconosciuta, una parola che non fa parte del mio vocabolario, e che, ne sono certa, non fa parte neppure del tuo, caro Paolo, onde per cui forza e coraggio e va' avanti col vento in poppa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. O_B
    Grazie della visita,
    in effetti ho raccontato
    un avvenimento di venti e più anni fa ... in un contesto di partenza non facile.

    In questi tempi non altrettanto facili,per chi cerca di accedere per la prima volta nel mondo del lavoro, ... il mio vuole essere un Incitamento a non scoraggiarsi... a tener duro (magari se occorre a non disdegnare un lavoretto di ripiego piuttosto che niente),quindi rigirerei il tuo "Buon Vento",a tutti coloro che sono in cerca di lavoro,o che hanno rinunciato a cercarlo e sono molti ...

    Un saluto O_B

    RispondiElimina