Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









mercoledì 19 gennaio 2011

IL SENSO di GIUSTIZIA

La gente comune ne avverte la rilevanza poiché è la frase più pronunciata: questo è giusto o fatto secondo giustizia oppure è la cosa giusta da farsi.
Certo per necessità la gente fa spallucce e guarda altrove, ma a lungo andare si pagano le conseguenze oggettive e soggettive di tali scelte.
In modo del tutto istintivo avverte la dissonanza con questo senso di percepire le cose , ereditato dalle precedenti generazioni, coltivato per educazione culturale, fede religiosa o politica; di conseguenza  avverte un disagio, per una cosa o situazione subita o esercitata di malavoglia, sentita come profondamente ingiusta.
Si possono tacitare le coscienze, distrarle da altro con furbi artifizi, si possono confondere le idee, mentire spudoratamente ma prima o poi il senso di giustizia prevale nella coscienza dell’individuo e delle moltitudini … la Verità si rivela per quella che è, apre gli occhi “sulla via di Damasco” … perdendo la sua crosta effimera di relatività che … fa tanto comodo a chi  mente confondendo o raggirando.

Semplice Speranza? forse ... ma per fortuna la Storia insegna che è qualcosa di più che pia illusione o consolazione dei numerosi Signor Nessuno.

2 commenti:

  1. Ciao caro Paolo,
    scusa se passo poco ma...troppi impegni in questo periodo, però...non mi dimentico degli amici.

    RispondiElimina
  2. Sara
    Grazie per il Pensiero

    RispondiElimina