Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 1 gennaio 2011

IL MIGLIOR AUGURIO

Questa mattina Augurandoci Buon Anno mi ha particolarmente colpito una riflessione di mio Fratello, che ho piacere di condividere anche qui:

Il miglior Augurio non è quello che auspica la realizzazione dei sogni o dei desideri quali essi siano ...
ma soprattutto di Riscoprire ed Apprezzare in tutta la sua portata ciò che già ci appartiene ...
Senza aspettare come di solito capita,
di rimpiangere solo dopo e quando è troppo tardi,
ciò che si è davvero perduto.

Si aggiunga la capacità di saper guardare con maggior Saggezza  al  Destino  per quanto decida di donare o togliere ... perchè nolenti o volenti quanto ci capita è parte fondante della propria Esperienza di Vita e del proprio modo di Essere a questo Mondo ...

BUON ANNO

8 commenti:

  1. Caro Paola, giustissima riflessione che approvo e condivido in tutto.
    Per fare un esempio, abbiamo la salute e non ci rendiamo conto di quanto sia preziosa fin quando non la perdiamo...
    Buon anno!

    RispondiElimina
  2. Ciao Paolo, è davvero un buon pensiero. Dovremmo focalizzarlo bene per non farci distrarre quando vogliamo di più dalla vita
    Buon anno, comunque

    RispondiElimina
  3. Questi si che sono auguri. Li ricambio.

    Ciao Paolo :)

    RispondiElimina
  4. Concordo, Paolo. Valorizzare ciò che già si possiede è cosa buona e giusta, e inoltre ci fa vivere più a misura d'uomo.

    Ti ringrazio di essere passato. Mi ha fatto molto piacere. Ricambio di cuore l'augurio di Buon Anno.

    annarita

    RispondiElimina
  5. Caro Paolo, hai davvero ragione... riscoprire e valorizzare tutto ciò che ci appartiene, dovrebbe essere questo lo spirito che ci accomuna in questi giorni.. e allora faccio mille auguri, permettimi, di serenità e tanta gioia a te e i tuoi cari..
    Grazie e un abbraccio,Zoe.

    RispondiElimina
  6. Buon Anno a te, caro Paolo.
    Sono tornata domenica dalla mia bella città sull'acqua dove ho trascorso il Natale e il Capodanno, giusto per riscaldarmi del calore familiare e distrarmi un po' (capirai quando pubblicherò il mio prossimo post).
    Sacrosante parole quelle di tuo fratello! Ne so qualcosa da qualche mese (cfr. mio prossimo post).
    Comunque, ti auguro ugualmente un 2011 ricco di salute, serenità, Amore e tante soddisfazioni in tutti i campi.
    Un bacione (non è detto che non riesca a dartelo davvero, prima o poi! sto pensando di venire a Roma un mese o l'altro ...),
    ciao

    RispondiElimina
  7. Rettifica: Paolo, non sono ancora pronta a pubblicare il post di cui sopra (troppo pesante) per cui ne ho pubblicato un altro (più leggero).
    Ciao

    RispondiElimina
  8. Ciao
    O_B
    beh ... non è cosa da poco ... riuscire a distinguere ...

    RispondiElimina