Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 8 agosto 2010

FREGATURE


Sapersi difendere, questo è richiesto da quando veniamo al mondo.
Uomini o donne, belli e brutti, giovani e vecchi, Tutti; ogni giorno ci misuriamo con questa necessità e ognuno fa quel che può.
E’ un gioco a somma zero, se uno vince l’altro perde, e chi perde può giocarsi il proprio rispetto: per questo è una lotta estrema, e si è tutti vigili ed attenti; ma le fregature si prendono e non è possibile non prenderle.
Se sei un "Uomo", questa lotta non puoi delegarla ad altri ma sei coinvolto in prima persona.
Come un buon pugile ti alleni a schivare, allerti tutti i sensi per anticipare il tuo avversario, ma non basta, devi essere anche un buon incassatore, altrimenti alla prima mazzata finisci al tappeto.
La Vita diventa uno spiraglio da una trincea in nome dell’assoluto bisogno di non abbassare la guardia e non prendere fregature.
Si finisce per vedere serpenti anche in vecchie corde arrotolate … non è più un gran bel vivere, ma l’orgoglio è smisurato e ci fa sopportare qualunque sacrificio, in nome di quella tanto sbandierata Virtù: l'essere accorti.
Si va in giro con occhio torvo, spalle allargate e voce tonante, si muovono gli occhi alla continua ricerca di qualcosa che a ben capire si starebbe meno all’erta.
In questa attesa di qualcosa, come “nel deserto dei Tartari”, si scruta e ci si prepara, ma a cosa?
La si sa sempre più lunga degli altri, ogni volta che si parla, mai ceder alla debolezza … mai esser impreparato. L'importante è sembrare più svegli e darla a bere; ma la recita da sola non basta, perchè occhi attenti sanno riconoscere il vero dal falso.
Non è importante ciò che si sembra, anzi meglio se riusciamo a confondere ed innervosire chi cerca di capire di che stoffa siamo, l'importante è capire che cosa ci sta per succedere ... capire quando occorre reagire, o semplicemente mettersi al riparo; mantenere la calma per non perdere il controllo, lasciarsi scorrere sulla pelle ogni offesa, e sorriderne ... guardando il tutto da un' altezza vertigginosa , per meglio controllare il branco di lupi prima che ti spingano dove vogliono loro.

Nessun commento:

Posta un commento