Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









martedì 3 agosto 2010

CI SONO PRETI E PRETI


Prima che prete Don Milani fu un Maestro, perchè la cultura è la chiave per difendersi e per superare la rassegnazione della povera gente... è la vera ricchezza per non farsi sfruttare dal padrone, dal fattore ed anche dal prete:

La cultura, il potere della parola e della comunicazione, dona la libertà di scegliere.

"Ogni parola che non imparate oggi, soleva ripetere ai suoi alunni, è un calcio in culo che prenderete domani".

Per lui il crocifisso attaccato al muro non era essenziale...ciò che contava davvero era solo che alla sua scuola vi partecipassero quante più persone: compresi gli atei, i comunisti, i socialisti anche i marziani se fosse stato possibile:-)

E' per questa ragione che i nostri Genitori, sottoponendosi a non pochi sacrifici, ci hanno fatto studiare donandoci non poche possibilità in più... e personalmente me ne frego di chi si crede tanto più superiore perchè ha tante palle nello stemma di famiglia ... fottiti!
Non sono mai riuscito ad essere un cane alla catena, non ho mai accettato di lavorare solo per lo stipendio o meglio per il tozzo di pane... ho lavorato e lavoro a testa alta, facendo del mio meglio sempre, di più se possibile ... ma se mi togli la dignità e mi fai stare da schifo... non ti meravigliare se ti mando a fanculo ... anche se sei un padreterno... non mi faccio venire un cancro per te a forza di buttar giù rospi, senza batter ciglio e ringraziando, te che mi ricordi costantemente che alla porta ci sono file di sostituti in attesa, e allora fanculo! valli a chiamare...
Di questo son certo: se tornassi a nascere rifarei tutto quello che ho fatto, senza problemi in piena coscienza e soddisfazione! Sento di aver fatto la cosa giusta e che non devo render conto a chi che sia... perchè le conseguenze di ogni azione buona o cattiva che sia stata, la pago di tasca mia, senza farla scontare ad altri.
Amen

8 commenti:

  1. Perchè?
    Basta e avanza la dotazione naturale

    RispondiElimina
  2. Libertà, coscienza, consapevolezza, maturità (una valida ragione per preferire la singletudine).
    E bravo Paolo!

    Comunque, la cultura, il sapere, la conoscenza aprono tutte le porte e, quando non accade, perlomeno aiutano nella vita.
    Un enorme grazie ai miei genitori che mi hanno dato la possibilità di studiare!

    RispondiElimina
  3. Grande Don Milani .... mi è sempre stato simpatico ;)
    un bacio Paolino e bn Agosto!

    RispondiElimina
  4. O_B
    Per Te fare un'eccezione...naturalmente:-))
    scherzo ... ehh
    comunque grazie

    RispondiElimina
  5. Ciao Zoè
    Grazie
    un bacione anche a Te
    e Buone Vacanze

    RispondiElimina
  6. Non sempre quella voce del cuore si esprime attraverso la cultura, il potere della parola e della comunicazione, perché spesso siamo schiavi dei nostri stessi desideri e soprattutto dalle brame e dei desideri degli altri che ancora come bimbi, nell'ignoranza sono nel cammino della riscoperta interiore.

    TUTTO CI E’ CONCESSO SPERIMETARE, MA DOBBIAMO SOLO RICORDARE CHE ALLA FINE DOBBIAMO DARE CONTO SOLO A NOI STESSI DI TUTTO QUELLO CHE ABBIAMO PENSATO O FATTO O NON ABBIAMO FATTO.

    Ciao e Buone Ferie Carissimo Paolone Amico del Mio Saracino Ribelle Cuore

    RispondiElimina
  7. Carissimo Raffaele,
    La voce del cuore sul lavoro è afona o non si esprime affatto...al suo posto parla con voce metallica ed impersonale quella del portafoglio...a maggior ragione la cultura è necessaria, in questi casi, per non farsi fregare dei propri diritti da chi ha studiato e studia con quell'unico obiettivo...

    Grazie Amico
    e buone ferie anche a Te.

    RispondiElimina