Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









lunedì 5 luglio 2010

SENECA DIXIT

Anche noi possiamo essere perdonati
per aver ecceduto alle lacrime
purchè non siano sgorgate
troppo abbondanti,
purchè ci siamo sforzati di reprimerle.
Non siano asciutti gli occhi per un lutto
ma neppure inondati di pianto.
Versare lacrime... si lo si deve
ma non piangere rumorosamente.
Ben presto quieta la tua fronte si volgerà
rassenerata al sorriso,
non importa per quale circostanza fortuita
non rimando ad un tempo
troppo lontano il momento in cui
ogni rimpianto si mitica
e anche i più acuti motivi di pianto
si aquietano.

Nessun commento:

Posta un commento