Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









venerdì 4 giugno 2010

ANCHE TRA GLI AVVOCATI CI SONO...PRECARI

Di palo in frasca, dalla lettura di un libro seguono le seguenti considerazioni:

Non sempre sono Vincenti...
pezzi forti della società...
principi del foro...

spesso, specie i giovani ...sono precari pure loro (non li sto prendendo in giro sia ben chiaro)... semidisperati che affollano le aule di giustizia italiana, cercando di fare il meglio che possono per cavarsela e sbarcare il lunario. Tra loro non mancano gli idealisti e le brave persone.

Tutto questo non può che renderceli più Simpatici, nonostante la loro sicumera un pò boriosa e la borsa tipica che li connota.

Un bel ritratto della professione avvocatesca in
"Non avevo capito niente" di Diego De Silva

Perchè questo post? Tempo fa avevo scritto qualcosa su di loro in modo velenoso, ma poi mi sono
accorto che sono anche loro dei poveri diavoli...ed è scattato un pensiero di solidarietà e di comprensione.

2 commenti:

  1. Paolo basta farsi un giro per le cancellerie dei tribunali, i corridoi e li vedi lì a fare fotocopie, file interminabili. Fa tristezza, molta.

    RispondiElimina
  2. Vero Metrog
    Un pedaggio che sembra dovuto per chi è agli inizii...il guaio è che i tribunali non producono altro che file...e sti poveri ragazzi alla lunga diventano esperti in code e trucchi napoletani di sopravvivenza oppure degli stoici per necessità...e tutto questo avvilendo le loro effettive competenze ed aspirazioni...mah!

    RispondiElimina