Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 30 maggio 2010

INNO ALLA GIOIA (di CHAGALL)

Un giovane uomo si libra in aria.
In una mano tiene un uccello, simbolo di libertà mentre in fondo sulla collina si intravvede un cavallo al pascolo...che simboleggia la forza della passione.
Quest'uomo (Chagall) attraverso la sua manualità artistica, condotta con passione, ha trovato il suo riscatto da un' esistenza precaria ed incerta...non ha infatti i piedi saldamente ancorati a terra, ma la sua espressione da ebete felice stampata sul viso la dice lunga...
E' ben vestito di tutto punto, ha perfino le scarpe dei giorni di festa...ma questa condizione deve essere stata raggiunta di recente, infatti su uno sfondo verde spicca una tovaglia rossa con al centro una bottiglia mezza piena ed un calice vuoto... la sua Vita ha conosciuto periodi difficili, ma qualcosa è cambiato.
Una mano lo sorregge e lo trascina ...non quella di un angelo ma di una donna dei suoi tempi, visto come è abbigliata...che sa volare ed evidentemente sa far volare...e lo rende felice.
Questo quadro è dedicato da Chagall alla Donna della sua Vita e simboleggia la Forza dell'Amore.
Il Mondo verdastro, a richiamar il fiele, rappresenta le difficoltà e le miserie dell'esistenza...l'Amore è l'Energia che fa andare oltre e librarsi liberi e leggeri.
In fondo una chiesa che si staglia dal resto per il suo colore, un chiaro richiamo a quello del vestito della donna, come a voler significare che gli insegnamenti religiosi "L'Amore Universale", che più ci avvicina a Dio, la Montagna, richiama nell'essenza e nelle sensazioni la forza dell'Amore per la propria Donna.
Come sottofondo a questo quadro ci vedrei bene il seguente brano musicale

4 commenti:

  1. L'Amore come forza universale: Amore verso un uomo, una donna, un bambino, un animale, un fiore, il mare, un albero, la neve, un filo d'erba, il vento, la musica, un quadro, una scultura, Dio ...
    Quanta sete d'Amore c'è oggigiorno!
    Non si fa che parlarne.

    RispondiElimina
  2. Da sempre O_B...è così!
    sempre così sarà...
    è della natura umana

    RispondiElimina
  3. Buon Giorno Carissimo Paolone,

    sul grande Chagall tantissimo si potrebbe dire, ma si sappi solo che molto di quella sua particolare simbolica psicologia espressiva/figurative immagini, il suo celato messaggio è il Raya Yoga che si raggiunge con il Tantra, il Sacro Sesso Yoga, che innalza l’essere insieme alla sua amorevole controparte al suo stesso cielo interiore, (chakra superiori) è quella celata trasmutazione alchemica dal piombo in oro attraverso il sacro mercuriale fuoco interiore, che dalla base, passando per il cuore arriva fino alla sacra Pineale, per risvegliare l’essere superiore che dormiente alberga in ogni cuore umano.

    E' la RIVOLUZIONE DELLA COSCIENZA INTERIORE DELL’ESSERE che risvegliando L’ATTENZIONE DENTRO SE STESSO si eleva e trascende gli infedeli, le legioni (queste sono le vere sagge parole del Maestro Maometto, mai capite e mal interpretate così come mal interpretate sono ogni passo dei nostri vangeli). Gli egoici demoni interiori che nell’ILLUSIONE DELLE APPARENZE ESTERIORI TENGONO SCHIAVO L’ESSERE dai suoi stessi Guna (desideri) e SOPRATTUTO SCHIAVO DI UN SISTEMA COERCITIVO DISCRIMINATORIO CHE SI BASA SU QUEL MALEVOLO POTERE TEMPORALE…..

    CHAGAL un essere che AVEVA LIBERATO LA SUA COSCIENZA INTERIORE, scoprendo la VERA LIBERTA’ DELL’ESSERE. Libertà che lo fa VOLARE oltre l’ordinario, oltre il comune percepire, oltre l’immaginario, oltre le APPARENZE della FALSA REALTA’

    E’ la sua COMPLEMENTARE/INTERIORE ANIMICA NATURA, simbolicamente e realmente espressa da ogni Sacra Natura Femminile che in sinergica Cosciente Fusione gli permette di VESTIRSI DI NUOVO come se dovesse andare ad una sentita gioiosa/festa, la FESTA DELL’ANIMA che si risveglia attraverso l’attore che ha preso coscienza del suo attento spettatore, l’osservatore interiore, il costruttore della realtà che contempla se stesso e che prima o poi si rapporta con il vero regista che sta nei cieli superiori (nella testa), Ecco raggiunta l’illuminazione dell’essere ecco la sua allegra espressione che allude di essere passato per il vino mercuriale ecco la donna che lo attira, queste sono solo simboliche espressione dettate dal cuore e sono anche assai reali, ma di sicuro e purtroppo poco capite…..

    Carissimo Amico mio tante solo le strade, tanti i mezzi, ma alla fine, prima o poi tutti arriveremo a ROMA che anagrammato vuol dire AMOR…..

    (a proposito hai avuto il tempo di leggere quel mio secondo scritto, perché assai preziose saranno le tue scevre critiche o osservazioni)

    RispondiElimina
  4. Ciao Raffaele
    Il sentire che ti fa andare Oltre...la presa di coscienza che libera e che calamita il bene della Vita.
    Grazie Raffaele

    RispondiElimina