Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









venerdì 15 gennaio 2010

SUL DECIDERE

Nella Vita reale bisogna prendere delle decisioni ... a volte si fa la cosa giusta senza rendersene conto, a volte si sbaglia pur cercando di fare del proprio meglio.
Il Dubbio è un pensiero costante: "Sto facendo la cosa giusta?", ma nessuno può dirtelo ... e questo è la sorte di ogni comune mortale.
Vorremmo essere perfetti ed infallibili, ma questo c'è impedito dalla nostra natura limitata e fallibile...
Se continuamente ripensiamo a ciò che sarebbe dovuto essere o avremmo potuto fare, quando tutto con il senno del poi appare chiaro e facile, è inevitabile che si finisce per sentirsi inadeguati, sbagliati, stupidi ... ma questa autocritica non tiene conto della costante realtà di ogni individuo che giorno per giorno si muove in uno scenario completamente annebbiato, per cui nessuno potrà sapere quello che ci spetta dietro l'angolo del percorso prescelto, da noi o dalle circostanze.
Il Dubbio è l'unica certezza che ci accompagna.
Capita di vedere persone che mascherano bene tutto questo e sembrano più decise e sicure, e questo fatto è inevitabile che rappresenti un'attrattiva, una forza magnetica ... sia questa che discenda dalla fede politica, religiosa o interiore ... in realtà, brancolano nel dubbio, ne più ne meno, come ogni singolo mortale.

Nessun commento:

Posta un commento