Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 1 novembre 2009

TUTTI AL PIDOCCHIETTO


Quando ero lupetto frequentavo il cinema parrocchiale, che oggi non c'è più. Luogo d'incontro di molti di noi, ragazzini del quartiere, dove si davano quattro calci ad un pallone nel cortile vicino al cinema , o si giocava al calcio balilla o a ping pong, oppure si assisteva alle proiezioni, soprattutto la domenica, dei film di terza e quarta visione.

Si spaziava da "Libro della giungla" ai film western all'italiana, dalle saghe dei sandaloni, i film in costume, ai film di Bud Spencer e Terence Hill, per non parlare dei film di Brous Lee, dove se menavano da orbi in tutte le maniere.
A volte capita di rivedere quei film in tv e la mente vola agli anni di quando si andava al cinema senza pretese, la sala con le sedie di legno, che per noi frequentatori del "pidocchietto", erano come il tappeto magico di Aladino.

3 commenti:

  1. Quando si è bambini tutto è magico.

    RispondiElimina
  2. Mi fai tornare in mente un sacco di ricordi...

    RispondiElimina
  3. @Marina tu che parli di magia...bibetta sei

    @Angelo Azzurro...coccinella??

    RispondiElimina