Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









mercoledì 21 ottobre 2009

PURO MARKETING POLITICO

Mettiamola così: il posto fisso è un Valore, e su questo siamo tutti d'accordo; per realizzare il "Progetto di Vita"...inteso come Famiglia- Figli- Casa- Auto- e proseguendo oltre... Ma ciò non toglie che i posti pubblici sono limitati, decrescenti nel Tempo
(anche lì usano l'Outsorcing) e le aziende private sottostanno alle leggi di mercato (salvo qualche larvata forma di sostegno con finanaziamenti pubblici).
Obiettivo auspicabile che non siano scardinate quelle poche e fondamentali garanzie a tutela del lavoro dipendente.... ma la vedo dura a causa della delocalizzazione, per l'arrivo degli immigrati e per il loro sfruttamento, per l'indiscriminato ricorso al lavoro parasubordinato che consente un maggior controllo sul lavoratore con la scusa della flessibilità.
A guardar bene l'affermazione di questi ultimi giorni suona così: E' auspicabile il lavoro fisso, ma abbiamo le mani legate...faremo il possibile per tutelarlo. Passa il primo concetto, mentre viene messo in ombra il secondo (faremo il possibile ma ... abbiamo le mani legate) in conclusione l'affermazione è solo una manovra di Marketing Politico e non un'affermazione d'intenti con proposte concrete ed un progetto di legge ad hoc.
Conclusione ci tocca nuotare in questo mare... e bisogna imparare presto a farlo...se si vuole sopravvivere come si può o ci è concesso. Consiglio: Affilare i denti e gli artigli...la guerra tra poveri non sarà da ridere.

19 commenti:

  1. Nnell'azienda dove lavoro ci sono molti interinali: non hanno futuro, non sono tutelati, saltellano da un'azienda all'altra imparando poco (la politica è non perdere troppo tempo con loro a insegnare, tanto poi se ne vanno), non possono accendere un mutuo, non possono chiedere un finanziamento e via così.... secondo me l'Italia ha una struttura troppo rigida per permettersi questo tipo di lavoro, e abbiamo un governo troppo pigro per tutelarlo come si deve..... Più che "lavoro in movimento" lo chiamerei "sfruttamento". Tradotto : "ti faccio fare un lavoro di m..... fin quando mi servi poi tanti saluti, io ho risparmiato e te.... c..... tuoi!!!!!"
    Ciao Paolo buona giornata ;-)

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace veramente molto per voi giovani.
    Speriamo che qualcosa si sblocchi.

    RispondiElimina
  3. Mi associo a quanto sopra:
    per mia fortuna o sfortuna, sono oltre questo probblema,ma non posso non indignarmi contro questo far politica del menga, impostata sulla propaganda ad oltranza, da parte di tutti... destra, sinistra, centro, sopra e sotto...

    RispondiElimina
  4. sono d'accordissimo con Buba... dovrebbe finire questa situazione di precarietà... siamo giovani che cresciamo senza poter pensare e pianificare un futuro che sia diverso dalla povertà
    siamo nelle mani sbagliate...

    RispondiElimina
  5. sono veramente in pensiero per il futuro di questi giovani che non trovano basi solide per costruirsi un futuro. Che società si prospetta se improntata sempre più in questo modo? Una guerra tra poveri con pochi vincitori. Ed il resto che fa? Andrà a rubare per mangiare?

    RispondiElimina
  6. Non mi abbindolano i politicanti con queste frasette li!!!
    L'economia funziona (così come le aziende) se lo Stato funziona.Lo so io e lo sanno in molti!
    Devono smetterla di crederci tutti ignoranti e lobotomizzati e vedere cosa diavolo fare!

    Guerra tra poveri...vedi a questo puntano.Invece dovremmo essere uniti contro di loro.

    Ciao Paolino!^___^

    RispondiElimina
  7. Buba il lavoro interinale in sè non è negativo...sempre meglio dei lavori CoCoCo, CoCoPro...c'è una busta paga, un contratto collettivo di riferimento...ferie, permessi, tredicesima, straordinari...a seconda del contratto la quattordicesima e ultimo ma non da sottovalutare la malattia.Con i versamenti Inps e tenuto conto di alcuni requisiti si ha anche Diritto alle indennità di disoccupazione...tutto questo per dire che qualcosa di più dei contratti di collaborazione c'è.
    Il problema è la spada di damocle del rinnovo contratto e quindi sei un soggetto riccattabile...per certe mansioni da operaio c'è un incremento degli infortuni...per quelle impiegatizie spesso si è soggetti a mobbing e comunque il ruolo è molto subbalterno...come ben dici non si ha diritto all'accesso del credito...ma la cosa che più fa incazzare è che non c'è una memoria delle missioni compiute...un punteggio che qualifichi la posizione del soggetto...ogni volta devi ripartire da zero...ma soprattutto i tempi di attesa tra una missione e l'altra sono difficilmente stimabili...Potrebbe essere organizzato meglio il tutto.
    Una certa flessibilità del sistema lavoro garantisce l'ingresso a più persone anche alle meno qualificate che se avranno buona volontà si faranno le ossa sul campo.
    I Centri per l'impiego dovrebbero essere riorganizzati, con dei Tudor che seguono passo passo e consigliano, e se necessario difendono il lavoratore...in Paesi più evoluti del nostro, dove il lavoro interinale c'è da cinquant'anni le cose funzionano meglio...ed interinale non è sinonimo di schiavo!!

    Un Bacio bella Buba

    RispondiElimina
  8. Stella in effetti per i giovani che si affacciano a questo mercato di lavoro, senza agganci o aiuti è dura, molto dura...ancora possono contare su l'aiuto della famiglia...ma questo lavoro intermittente...non garantisce la pensione futura...tenuto conto che vige attualmente il sistema contributivo...tanto versi tanto maturi...il che è peggio.

    Io ho superato i anta...per indole preferisco lavorare essere libero di scegliere...mi sono fatto una nomea e cerco di incrementare le richieste nel tempo...diciamo che mi sono strutturato a questo sistema...ma riconosco tutti i suoi limiti... e ritengo che sia anche un lavoro altamente usurante e demotivante...se non si hanno energie e motivazioni forti.

    Grazie Cara Stella

    RispondiElimina
  9. Ciao Sara
    ...la Politica dovrebbe risolvere i problemi della gente...dare sviluppo finanziando la ricerca, dare possibilità a chi non ne ha ma dimostra capacità non comuni, scuole che formino,creare nuovi sbocchi professionali...la Politica seria potrebbe fare tanto di più... ma la casta tutela se stessa e chi gli garantisce la continuità...i suoi vassalli...i porta borse...per non parlare delle lobby che dall'alto manovrano e limitano i cambiamenti...per tutelarsi a loro volta dei vantaggi quisiti.

    Il nostro è un bel Paese, potrebbe essere migliore.

    Un Abbraccio Sara

    RispondiElimina
  10. Pupottina, pensa dopo le promesse di un mondo migliore...ecco che, quasi prendendoci per i fondelli, dicono: hops forse è meglio il posto fisso...ma dicendolo non ci credono (anche quelli di sinistra), perchè per avere una massima occupazione bisogna che ci sia o una guerra oppure si ritorni ad un sistema di economia collettiva pianificata (comunismo o varianti più o meno morbite)... di sicuro il capitalismo e la massimizzazione dei profitti è un sistema che non garantisce equità sociale e pace sociale, per non parlare delle differenze tra I - II Mondo e III e IV Mondo...
    i primi saranno sempre più ricchi e potenti i secondi sempre meno e soggetti a fame e carestie...quanto può durare???

    RispondiElimina
  11. Angelo Azzurro...nei periodi di crisi...o quando i sistemi sono male organizzati...aumentano le vie traverse...la delittuosità, la spinta ad infrangere le regole... è un dato di fatto.
    Ci sono giovani che passano il tempo davanti alle ply station...altri che non hanno nessuno stimolo a studiare ad apprendere un mestiere...altri vivono nei miti dei Boss...di quelli che hanno le palle per farsi rispettare...non sanno che molti di loro non arrivano nemmeno a superare il primo scalino della gerarchia della mala con buone probabilità di finire in galera o al camposanto.
    In queste situazioni la famiglia e il bagaglio di valori acquisiti nel tempo sono essenziali...ma da soli non bastano se la corruzione e il successo facile "almeno apparenrte" dei furbi viene tanto reclamato in Tv...
    Per i giovani come ben dici non è il mondo migliore in assoluto questo.

    Un Saluto
    Angelo azzuro

    RispondiElimina
  12. Guerny
    se ti capita di partecipare alle riunioni condominiali, ti rendi conto quanto sia facile per pochi, che sanno sfruttare a loro vantaggio le cose, alimentare le divisioni e i contrasti tra condomini...gli asti e le ripicche... e parlo di un microcosmo...figurati quando è un Popolo...Temo che i cambiamenti, solo apparentemente partono dal basso...in realtà sono pilotati da pochi scaltri.
    La saggezza popolare dice: sono sempre gli stracci che vanno per l'aria.

    Ti leggo sempre con Speranza che riesci a cambiare il mio pessimismo storico...mi piace la tua rabbia che mi smuove :-)

    Ciao Bella Poetessa;-)

    RispondiElimina
  13. Guerny...per ovvie ragioni, nel mio cuore vieni subito dopo Sara Rodolao...non potrebbe essere altrimenti;-)

    RispondiElimina
  14. Non mi fido di Berlusconi, ogni tanto se ne esce con qualcosa che gli fa riprendere punti. Ma va da via il cul!Per usare un francesismo delle sue parti.

    RispondiElimina
  15. Già credo che il francesismo sia molto appropriato...Ma il vattela a pija in ...saccoccia...in romanesco...suona meglio;-)
    No mia Splendida ed insostituibile....ehhh

    RispondiElimina
  16. Beh,vattela a pijà in der secchio...giusta la metafora?...altro che francesismo, si direbbe un grecismo raffinatissimo.
    Si potrebbe anche usare la metafora "Boccion delle Loffe"!
    Se vuoi posso sbizzarrirmi, dimmi tu...visto che il blog il tuo...ma sai parlando di Silvio mi prende così.

    RispondiElimina
  17. Guarda là...Boccion delle loffe...è la prima volta che lo sento....sbizzarribicididi...però ce una cosa che bisogna riconoscergli...vedi in Russia sembra che come imprenditore si sappia muovere bene...e quella amicizia con Putin (tra virgolette il servizio segreto di Putin sventò un piano contro Berlusconi tempo fa...) potrebbe dare fastidio agli Inglesi..che si sono scornati a suo tempo con i servizi segreti Russi...ricordi di quel poraccio avvelenato con una sostanza radioattiva....forse è per questo che la stampa inglese non perde occasione per dargli a dosso.
    Poi magari qui in Italia ritorna ad essere il solito Berlusca..ma ha capacità manageriali...su quello sa il fatto suo!
    Un colpo alla botte e un colpo al cerchio: obiettività...se no si finisce per essere prevenuti!

    Un Abbraccio Marina
    Tu puoi Tutto:-)

    RispondiElimina
  18. meno male che è giovedì e manca poco al weekend... a volte sembra che il tempo voli, mentre in altre non scorre mai....
    oggi piove anche da me....
    buona giornata
    ^___________^

    RispondiElimina
  19. Qui è un po bigio e nuvolo...tenera creatura...ti aguro una buonissima giornata.

    RispondiElimina