Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 20 settembre 2009

LA FORZA DELLA DEBOLEZZA


Milan Kundera "L'insostenibile leggerezza dell'essere"
.......
E' un ricordo di Tereza, di Tomáš e di Karenin, la loro inseparabile cagna.
.
E' l'ultimo periodo della loro vita, anche se loro stessi non lo sanno. Tereza, all'inizio della storia è divorata dalla gelosia e dal desiderio di possesso totale, pur sapendo che Tomáš, tradendola spesso, le è sempre fedele. Ora chiarisce finalmente a se stessa il senso del suo rapporto col marito. "Siamo tutti pronti a vedere nella forza il colpevole e nella debolezza la vittima innocente. Ma ora Tereza si rende conto che nel loro caso è stato tutto il contrario! ... La sua debolezza era aggressiva e lo costringeva ad una continua capitolazione, fino a che lui non aveva smesso di essere forte e si era trasformato in un leprotto tra le sue braccia." Riconciliata con se stessa e la sua sofferenza, Tereza chiederà scusa all'uomo che, amandola, le è stato sempre vicino, rinunciando a tutto.
..............
.
E' un amore disinteressato: Tereza non vuole nulla da Karenin. Non vuole nemmeno l'amore. Non si è mai posta quelle domande che torturano le coppie umane: mi ama? ha mai amato qualcuna più di me? mi ama più di quanto lo ami io?Forse tutte queste domande rivolte all'amore, che lo misurano, lo indagano, lo esaminano,lo sottopongono a interrogatorio, riescono anche a distruggerlo sul nascere.
.
Forse non siamo capaci di amare proprio perchè desideriamo essere amati, vale a dire vogliamo qualcosa dall'altro invece di avvicinarci a lui senza pretese e volere solo la sua semplice presenza.
.
E ancora una cosa: Tereza ha accettato Karenin così come è, non ha voluto cambiarlo a propria immagine e somiglianza, ha accettato in partenza il suo universo di cane, non ha voluto sottrarglielo, non è stata gelosa dei suoi intrighi segreti.Lo ha allevato non per trasformarlo, come un uomo vuole trasformare la sua donna e la donna il suo uomo, ma solo per insegnargli una lingua che avrebbe permesso loro di capirsi e di vivere insieme.
.
L'amore tra l'uomo e il cane è idilliaco. In esso non ci sono ne conflitti ne scene strazianti, in esso non c'è evoluzione. Karenin circondava Tereza e Tomas con la propria vita fondata sulla ripetizione e si attendeva da loro la stessa cosa.
.
Il tempo umano non ruota in cerchio ma avanza veloce in linea retta. E' per questo che l'uomo non può essere felice, perchè la felicità è desiderio di ripetizione.
..................
E’ un libro meraviglioso alla cui base vi è un concetto elementare. Ci dice che ogni nostra azione, ogni nostro istante è irripetibile; perché la vita stessa è irripetibile. Ci dice che non siamo preparati ad essa e che non abbiamo seconde possibilità. Tutto ciò che scegliamo o consideriamo inizialmente come leggero rivela presto il suo incredibile peso.

1 commento:

  1. è sempre difficile dire quale sia il libro più bello...ne ho amati tantissimi, ma se proprio fossi costretto a scegliere, direi proprio "L'insostenibile leggerezza dell'essere" :-)

    RispondiElimina