Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









lunedì 7 settembre 2009

DIMMI



.... La cambio io la vita che
Non ce la fa a cambiare me
Bevi qualcosa
Cosa volevi
Vuoi far l'amore con me..
La cambio io la vita che
Che mi ha deluso piu' di te
Portami al mare
Fammi sognare...
E dimmi che non vuoi...Morire!
Dimmi .....

4 commenti:

  1. bella canzone! interessante l'attenzione che hai messo nel riscrivere alcune frasi del testo che ne mettono in evidenza il senso ...
    buon inizio settimana
    ^_______________^

    RispondiElimina
  2. Per non morire è necessario SENTIRE è importante esserci in ciò che fai insomma: AMARE.

    RispondiElimina
  3. ECCO, è PROPRIO COSì...VOGLIO VIVERE IL PIU' POSSIBILE CON LEGGEREZZA, NON CREDO PRATICAMENTE PIù NELLA RELAZIONI UMANE. MI SPIEGO MEGLIO. HO POTUTO NOTARE CHE QUANDO VOGLIAMO IN QUALCHE MODO DARE SPESSORE ALLE RELAZIONI CI SCONTRIAMO, INEVITABILMENTE, CON IL MISTERO DELL'ALTRO. BISOGNA CREDERCI VERAMENTE E DEVE ESSERE RECIPROCO MA E' TANTO DIFFICILE, TANTO. SONO MOLTO DELUSA E NON HO PIù GRANDI ASPETTATIVE NEI CONFRONTI DEL GENERE UMANO, PROPRIO COME DICE LA CONZONE...E NON E' PESSIMISMO. FIGURATI! SE FOSSI STATA PESSIMISTA NON AVREI POTUTO SOPRAVVIVERE.
    BELLO DE' MARINA TUA!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie Paolo. Per le dita incrociate e per essere passato da me. Le dita incrociate saranno ricambiate appena ne avrai bisogno...a passare passerò spesso...

    RispondiElimina