Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









venerdì 4 settembre 2009

COSI' VANNO LE COSE


Ciao Marina
Oh finalmente un tuo commento! mi cominciavo a preoccupare ...
Ti risponderò con un post:

Ti confido una cosa, Marina...

è che leggendo qua e la mi sono fatto prendere da alcune storie ... e la cosa che mi ha più sorpreso è che mi sono un po innamorato delle autrici ...Guernica, Occhi Blu, Zoè per non parlare di Te, e ti dirò sto incominciando a preoccuparmi ... si insomma saranno pure rapporti virtuali, ma si finisce per voler bene veramente.


Poi ho un'adorazione per Julia ( è sposata ... mi limito ad una forte simpatia), mi piacciono Antonella , Lara , La Signora in Rosso, Stella, La Cuoca Avvenente, L' Angelo Azzurro, La Gatta in Biblioteca, Soul, Pupottina(anche Lei sposata)., Sara, Marta, SunOfYorK, Darksecretnside, Barbara, Farly, Saamaya, Galatea, Elsa, Luce (moltogiovane ma tremendamente simpatica), Stefania ....Mi sto rivelando un Uomo troppo facile a perdere la Testa, sono proprio un frescone per questo merito l'appellativo da Cicerone di "Capoccione", e sento che devo mettere un filtro, non farmi prendere troppo .... ma poi non ci riesco.


Che devo fà Marì, aiutame Te....







cosi' vanno le cose
cosi' vanno le cose
nessuno in questo mondo
puo' aspettarsi solo rose
bisogna andare avanti
cercare di provarci
avvicinarsi al sole
anche a costo di bruciarsi :-D

3 commenti:

  1. Grazie della citazione. Anche a me piace quello che scrivi. Ti conosco da poco, ma il tuo blog mi risulta parecchio stuzzicante.

    Attento alle donne, comunque, sono un pò pericolose...per il cuore, s'intende! :)

    RispondiElimina
  2. "Innamorato" è una parola forte, Paolo, soprattutto se è un sentimento nato e vissuto solo qui dentro, senza una corresponsione nella vita reale.
    "Voler bene", invece, può accadere soprattutto quando ad incontrarsi sono anime sensibili e affini, come le nostre.
    Tuttavia, Paolo, occorre fare molta attenzione a non lasciarsi coinvolgere, a non farsi "prendere troppo", mettendo giustamente "un filtro", essendo perfettamente consapevoli che quanto accade qui dentro è vero, è sentito, tocca le corde più profonde, muove il cuore, ma non si sviluppa al di fuori di qui come dovrebbe guardandosi direttamente negli occhi, respirando l'altrui respiro, condividendo quotidianamente la vita reale.
    Quando avverti il pericolo, Paolo, fermati o la vita virtuale prenderà il sopravvento su quella reale, facendoti soffrire, confondendoti le idee, lasciandoti prima nell'estasi e poi nell'agonia.
    Con il bene che ti voglio, caro Amico, non lo desidero.
    Stai sereno.

    RispondiElimina
  3. ESSE EST PERCEPI (George Berkley)
    In fondo, a parte la capacità introspettiva, ognuno di noi ha profondamente bisogno d'eesere percepito, ascoltato, VISTO. Ecco perché cerchiamo l'amicizia, l'amore, "un mentore", "un maestro".
    L'amore è una parola grossa e ti coglie all'improvviso.
    Baciotti e scusa se mi sono accorta del post solo ora.

    RispondiElimina