Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









venerdì 11 settembre 2009

CIO' CHE FAI DELLA VITA

di H.Hesse

.......Dio non ti chiederà nel giudicarti " Sei diventato un Hodler o un Picasso o un Pestalozzi o Gotthelf?"
Bensì ti chiederà "Sei davvero stato e diventato quello per cui hai ricevuto talento e predisposizione?". E dato che mai nessun essere umano si ricorderà della sua vita e dei suoi errori senza vergogna o sgomento, potrà tutt'al più dire " No, non lo sono diventato, ma per lo meno vi ho provato con tutte le mie forze". E se lo può dire con sincerità, allora verrà giustificato e avrà superato la prova.

2 commenti:

  1. potremo dire di averci provato .. bellissimo pensiero di Hesse :)

    RispondiElimina
  2. Ciao
    Zoè.... ma sono più che certo che Te farai molto di più che dire di averci provato....il Tuo Talento ... che solo tu puoi scoprire e affermare...non tarderà a procurarti ciò che meriti....
    Un Mondo di Bene!

    RispondiElimina