Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









mercoledì 19 agosto 2009

CIRCA LE INTERPRETAZIONI DELLA VERITA' MESSIANICA



L’interpretazione dei testi è sicuramente un problema…anche la semplice traduzione dall’ebraico al latino e poi all’italiano, crea problemi…per non parlare di termini che nel tempo acquistano significato e senso differenti.
Eppure di fronte ad un Vangelo quello che colpisce, con una lettura personale e raccolta, è il senso di pace e di tranquillità che se ne ricava…
Certo ogni parola ha il suo peso ed il senso complessivo cambia se si va a sviscerare quel particolare elemento inserito nel contesto narrativo, ma penso che aldilà degli aspetti che può trarre un teologo, ci sono altri aspetti immediatamente percepibili da chiunque abbia un senso nella media… credo che sia nello spirito delle novelle cercare di parlare a quante più persone possibili, senza andare a cogliere aspetti simbolici o messaggi cifrati…le novelle sono immediatamente percettibili nel loro significato…perchè il pubblico è costituito per lo più da gente semplice…
Gesù parla in modo semplice e diretto…le sue frasi sono brevi…non sono discorsi per ubriacare l’uditorio…dice cose semplici ed immediatamente percettibili perchè il suo intento è di farsi capire senza convincere con raggiri…

Nessun commento:

Posta un commento