Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









martedì 21 luglio 2009

LUNA ...CHE FAI




Fly me to the Moon
versione di Nat King Cole

Scritta nel 1954 da Bart Howard, il titolo originale era In Ather Words. La canzone divenne da tutti chiamata "Fly me to the Moon", dalle parole della prima riga.
La Versione Soft di Nat King Cole del 1959, meno famosa di quella di Frank Sinatra
registrata nel 1964, è di una bellezza struggente, l'Atmosfera giusta ... per un Viaggio verso la Luna.


Fammi volare fino alla luna,
e fammi giocare tra le stelle.
Fammi vedere se è uguale saltare su Giove e su Marte.
In altre parole, afferra la mia mano!
In altre parole, amore, baciami!

Riempi il mio cuore con una canzone,
e fa che io canti sempre più.
Tu sei tutto ciò che ho sempre atteso, pregato e adorato.
In altre parole, fa che sia vero!
In altre parole, ti amo!

Fammi volare fino alla luna,
e fammi giocare tra le stelle.
Fammi vedere se è uguale saltare su Giove e su Marte.
In altre parole, afferra la mia mano!
In altre parole, amore, baciami!

Riempi il mio cuore con una canzone,
e fa che io canti sempre più.
Tu sei tutto ciò che ho sempre atteso, pregato e adorato.
In altre parole, fa che sia vero!
In altre parole, ti amo!

Nessun commento:

Posta un commento