Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









venerdì 24 luglio 2009

IL COLLAUDATORE DI SCARPE


“Devi solo andartene a spasso tutto il giorno con un paio di scarpe nuove ai piedi e poi scrivere dei rapporti il più dettagliati possibile sulle sensazioni che hai provato mentre camminavi. All’epoca erano bastate questa parole a farmi salire sul tram per andare a presentarmi al responsabile Habedank …”

Rimaniamo nel tema dell’arte dell’Ozio e non solo, ma anche del senso di sbandamento esistenziale che molti hanno provato o proveranno per varie ragioni nel corso della propria esistenza.

E’ il titolo di un romanzo di Wilhelm Genazino del 2001:

Il protagonista di cui non è noto neanche il nome è un quarantaseinne appena abbandonato dalla compagna più importante della sua vita, che gli rinfaccia di essere privo di aspirazioni, un’accidia per Lei insostenibile … Un buon motivo per uscire volentieri da casa e girovagare tra strade e parchi cittadini svolgendo il proprio dovere con scarpe sempre nuove ai piedi e fuggendo al tempo stesso dai fantasmi di un’esistenza insoddisfacente.
Testare scarpe di lusso: Che siano oxford con guardolo cucito, scarpe forate pesanti o blucher in cavallino una cosa hanno in comune: vengono testate con particolare competenza e attenzione. Soprattutto permette al protagonista di passeggiare per ore, libero di osservare le persone, i loro gesti, il loro aspetto e soprattutto libero di riflettere sulla vita, le sue bizzarrie e il suo senso ultimo: la Stranezza Della Vita Tutta.
Il "collaudatore"si lascia cullare nel proprio accertato (ed accettato) fallimento finché, prima o poi, questo non si rovesci in un successo, pur in assenza di una vera voglia di riscatto o di un vero spirito di iniziativa, ma più per una serie di circostanze, riesce a cominciare una nuova relazione, a trovare un nuovo lavoro e anche ad inventarsene un altro di fantasia (il cui cliente tipo è chiunque abbia “la sensazione che la sua vita sia diventata niente altro che un lungo giorno di pioggia e il suo corpo niente altro che l’ombrello per quel giorno”).
Una strenua fedeltà a sé stessi infine premiata? No, piuttosto, si direbbe, una compiaciuta indolenza, il senso di immobilità è agghiacciante.
La conciliante morale del collaudatore di scarpe del resto la conoscevamo già; assomiglia alle pacche che gli "amici" ti danno sulle spalle quando sei messo male: "Dài, non ti preoccupare, ché quando meno te l'aspetti..."

Il titolo curioso mi ha attirato da subito, un libro in cui tutta l’attenzione è rivolta al mondo interiore del protagonista, alla sua propensione all’osservazione di piccoli dettagli, alla continua riconferma della stranezza della vita. E’ questo forse il tema ricorrente, caro all’autore: la Stranezza Della Vita Tutta, come viene definita nel libro, e a tutti i modi che un uomo adotta razionalmente per non soccombervi, grotteschi, divertenti o desolanti che siano.
(Atto Doveroso:
Paolo Falconi Ringrazia tutti i recensori su internet col cui contributo ha potuto realizzare questo post)

3 commenti:

  1. CERTO CHE TI ESPRIMI PROPRIO BENE PAOLO. MI PIACE COME SCRIVI, C'è FORZA IN TE SAI'?
    MA LA TUA FOTO SUL BLOG DOVE STA?
    SCHERZO, BACI BACI.

    RispondiElimina
  2. DORMIRE???
    NON CONOSCO QUESTO TERMINE...VOCE DEL VERBO???
    POVERA ME..CHE STRESS.....
    COME VA?

    RispondiElimina
  3. @ Marina :-D beh a dire il vero ho scelto delle varie recensioni quello che più risaltava, per questo li ho ringraziati... io ho solo legato il tutto.
    Mha.. Prima della Vita è bella! quello sono io ... e anche non a caso! vicino a "scent of woman" ...come m'insegni... Simboli
    Noo!... Tu non sei curiosa!.. Non scherzo

    @ Guernica :-D ben ritrovata! Te la stai spassando ehhh ... senti Grazie per la Tua vicinanza in quei giorni per me piuttosto cupi!!
    Sei stata Molto Carina davvero:-*
    adesso va decisamente meglio...Grazie.
    Guarda che Sò geloso!!...
    e Me lo dici pure... Mo .. so stressato io!

    @ ad entrambi siete le mie preferite in tutti i sensi!!! Mannaggia a me, mannaggia...me ne tocca trovà un'altra ... :-**

    RispondiElimina