Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









giovedì 23 luglio 2009

ACCATTATAVIL O BIGLIETTO!

Parafrasando un famoso titolo, nel pensiero di molti precari giovani e non, a prescindere se maschi o femmine, c’è “Io spero che Me la Cavo”.
Il nodo gordiano da sciogliere è ovviamente il Lavoro, non quello ad intermittenza, ma quello che duri nel tempo, e che sia Fortuna delle fortune, o Bravura oppure Santi in Paradiso; l’importante è arrivarci .
Se si guardano le cose in prospettiva, tenuto conto della combinata: Sistema pensionistico Contributivo e lavoro Flessibile, c’è da domandarsi “che sarà” della Vita da pensionato?
Il sistema contributivo prevede il calcolo della pensione effettuato sull'insieme dei contributi versati durante l'intera vita assicurativa, va da se che questo sistema esplica il suo massimo effetto solo per chi svolge un lavoro stabile e continuativo nel tempo.
La flessibilità implica periodi più o meno lunghi di non lavoro, non sempre coperti da contribuzione figurativa (indennità di disoccupazione, cassa integrazione …).
Se tra venti o trent’anni la prospettiva è la minima sociale, bisogna a maggior ragione, valutare bene che cosa si vuol fare oggi, a meno che non si disponga di uno zio ricco cagionevole di salute in America, o di un’amante ricca, o di case e proprietà varie … al ché il problema non sussisterebbe, semmai saranno altri tipi di problemi, quali la conservazione e la difesa dei detti beni.
Le alternative sembrano essere essenzialmente due:
o punti sul lavoro che realizzi il tuo mondo interiore e le tue aspettative, sempre che non ti si presenti un’alternativa solida a questa, oppure … compri gratta e vinci e partecipi alle lotterie varie, che sembra la scelta italica per eccellenza.
Personalmente consiglierei la prima ipotesi, anche se nel Bel Paese la partecipazione alle lotterie, bingo, gratta e vinci … non conosce Crisi!!

Nessun commento:

Posta un commento