Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









lunedì 1 giugno 2009

LIBERISMO PURO


Paul A. Samuelson

“… noi non abbiamo più l’economia crudele che veniva data per scontata al tempo del puro liberismo senza freni. Il capitalismo puro era un sistema efficiente, ma chi non lavorava moriva di fame. I bambini erano affetti dal rachitismo. La disoccupazione era tanto grave che la gente era disposta a fare 20Km a piedi ogni giorno per un misero salario … Oggi non siamo disposti a tollerare questi limiti di crudeltà e di sacrificio”.

Per fortuna i personaggi di Dickens o di Hugo sono ricordi lontani, seppelliti da uno Stato che offre difese e tutele contro la disoccupazione, che sostiene il reddito delle famiglie con sussidi e con servizi.
Il primo passo verso una società più giusta è stato fatto; ora dobbiamo avanzare sulla strada dell’equilibrio tra stabilità dei prezzi e occupazione, senza tornare alle leggi del capitalismo disumano.

Lo sfruttamento degli Immigrati deve essere combattuto perchè altrimenti la nostra società andrà incontro a gravi sconvolgimenti sociali, creando quell' humus di insoddisfazioni, che fomenterà la guerra tra le classi più povere, ed il risentimento darà spazio ad ideologie demagogiche e spietate.

Nessun commento:

Posta un commento