Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









lunedì 1 giugno 2009

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA - ISTAT


L'ISTAT utilizza queste definizioni:

A- gli occupati: quali hanno lavorato anche per poche ore la settimana;

B- persone in cerca di occupazione, che si suddividono a loro volta in:
1- disoccupati, chi ha perduto il posto di lavoro e ne cerca un altro;
2- persone in cerca di prima occupazione, non ha mai lavorato prima;
3-altre persone in cerca di lavoro, che hanno un ruolo attivo nella società e che cercano attivamente un altro impiego;

C-non forze di lavoro: chi non lavora e non cerca un lavoro
(inclusi quelli che non sono in età lavorativa, gli invalidi, bambini ...)

I gruppi A e B formano le forze di lavoro della nazione.
Il tasso di disoccupazione si calcola dividendo il numero delle persone in cerca di occupazione per le forze di lavoro.

Nessun commento:

Posta un commento