Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









giovedì 18 giugno 2009

I TEMI DELLA CANZONE ROMANA



Tradizionalmente sono pochi, essenziali: L'Amore, il Cibo, il Vino, il Tradimento, mediati spesso da una sensualità sfacciata, prepotente, che può apparire volgare a chi non veda come si tratti assai spesso d'una difesa contro il timore della morte.
.
La morte è infatti la segreta angustia del popolo romano, la morte sentita come pena, come fine della bellezza e del piacere.La carnalità della vita è espressione della lotta contro la morte in aguato dietro la lama di un cortello, nel corso insidioso del fiume.
.
Alla sensualità gaudente in cui trova espressione musicale il tema del vino e del cibo (un vecchio legame non dissolto del tutto al Dio pagano Dioniso), fa riscontro la tenerezza e la galanteria cortese riservate alla donna, in serenate che cantano gli occhi, i capelli della donna amata.

Nessun commento:

Posta un commento