Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









domenica 28 giugno 2009

BILANCIO PERSONALE


Nella mia Vita ho sempre fatto fronte.
Ho allargato i piedi, Tirato il collo in detro le spalle, gonfiato il Torace e fatto Fronte alle Avversità. Anche quando Tutto sembrava disperatamente alla deriva o maledettamente difficile, non ho mai accettato di rassegnarmi alla disperazione, di lasciarmi andare ad una Vita dissoluta o fatta di sostegni artificiali ed inutili.
Ho studiato per Me stesso, per ritrovare slancio e Dignità.
Il lavoro manuale mi ha fatto scaricare delle tensioni, ma ho capito che dovevo andare avanti per le mie scelte.
Non sono stato vicino a Mia Madre solo"per prendere i soldi dal borsellino per le Cammel", tanto per intenderci. Non sono un Mammone, un Fregnone senza Speranza, perchè ho sempre saputo che se non mi davo da fare avrei fatto la fine di questo pover Uomo nel ritratto, e questo non lo auguro neanche al peggior nemico.

Sto vicino a Mia Madre perchè è Morale, perchè sento che è la cosa giusta da fare, e se la barca Va a fondo Io non prendo la scialuppa di salvataggio. La Mia Vita è un far Fronte comunque e sempre, un rialzarsi dopo ogni caduta ... Mai mi sono lasciato andare e cercato di affogare il disaggio con altro disaggio, su questo sento Tutta la Dignità e la Fierezza che certo non apparterrebbero mai a quel pupazzetto simbolo di questo Blog. Esso rappresenta l'antitesi di ciò che Sono.
"La cosa Buona è che Ti sei Laureato, non credere ad altro... Paolo sei stato e sei Forte, per tutto quello che hai potuto Fare, e che ancora stai facendo, non credere ad altro...e poi nella Vita non puoi Sapere" queste parole che certo non ti aspetti, da una persona in stato quasi incosciente, mi hanno aperto il Cuore e mi fanno capire che qualunque sacrificio fatto o che sto facendo per Mia Madre non è e non sarà mai vano.
Mentre scrivo è ancora Viva e combatte la sua forse ultima battaglia con tutta le forze in corpo.
Il Medico è preoccupato ma non desiste, è una gran brava persona come tutti quelli che ho incontrato in questi giorni.
Quando mi trovo vicino ai miei fratelli a volte metto i remi in barca per riprendere fiato, lascio fare a loro, e loro forse pensano che sono vunerabile e fragile, ma questo è perchè non mi conoscono molto bene come mi conosce Mia Madre, ma non sono cattivi sono solo preoccupati e naturalmente storditi dal dolore che condividono.
E' la Vita ... non possiamo farci niente. Anche questa volta ... bisogna "Serrare i Ranghi" e qualunque cosa venga ...Bisogna prepararsi a Fare Fronte.

4 commenti:

  1. Seppure virtualmente, ti sono vicina.
    E' così, bisogna Serrare i Ranghi.Anche se a volte non è facile.La mamma è madre e figura insostituibile.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Grazie Guernica

    Il Tuo Abbraccio
    mi è particolarmente
    Gradito e Prezioso

    RispondiElimina
  3. per quanto possa servire... anche io ti porgo un'abbraccio col cuore e questa sera la mia preghiera sarà anche per tua madre alla quale faccio un sentito augurio di guarigione...

    RispondiElimina
  4. Grazie Barbara

    Per la Tua Preghiera e per i Tuo Augurio...
    In questo momento che sto scrivendo Mia Madre è fuori pericolo.
    Credimi per Me ed i Miei Fratelli, è come se si fosse Rinati per una seconda Volta... e vederLa sorridere Ancora tra Noi è una Gioia Indescrivibile.

    RispondiElimina