Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 18 aprile 2009

GLI APPLICATIVI CONTABILI

Sono i programmi di contabilità, vanno dai più diffusi Buffetti, Zucchetti, Sole 24H...ai più originali, confezionati a posta dagli studi professionali per fidelizzare il cliente.
Molto spesso capita di leggere annunci di lavoro, del tipo: Ricerca di un contabile, indispensabile la conoscenza di es. Profis.
Che fare, se siamo a digiuno di quel tipo di programma, rinunciare al lavoro, oppure proviamo a proporci? Mai dire mai e tentar non nuoce. Hanno bisogno davvero di un contabile, la mole di lavoro è notevole e voi a parte quella lacuna siete la risorsa, che per ragioni imperscrutabili, è al primo posto della lista.
Bene il più è fatto, ora vediamo come sopravvivere. Per prima cosa è indispensabile conoscere cinque o sei modalità operative, che durante il necessario affiancamento occorre farsi spiegare:
1.Come stampare una situazione contabile o bilancio di verifica
Questo è utile per conoscere i conti che sono stati movimentati. E' bene conservare una continuità con quanto fatto in passato e non creare nuovi conti.
2. Come stampare il giornale o cronologico
Ti è indispensabile per ricostruire le registrazioni contabili e per capire la contabilità di quell'azienda. In altre parole se non sai registrare un'operazione in regime di Iva sospesa, o un'anticipazione su fatture, non ti spaventare se non hai a chi chiedere, ma guarda la traccia del tuo predecessore. Ti consiglio di approfondire il tema magari consulta Internet, o dei testi di contabilità dedicati all'argomento, per aumentare la tua consapevolezza operativa.
3.Come registrare un articolo in Partita Doppia Le regole di conferma della registrazione possono variare da un applicativo ad un altro, ma la P.D. è sempre quella. Particolare attenzione per le registrazioni con scadenze, ritenute d'acconto, cespiti, attribuzioni a centri di costo...In questi casi non bisogna avere paura di chiedere per non fare fesserie.
4.Come creare un nuovo conto, in particolare come entrare nell'Anagrafica clienti e fornitori, come associare una scadenza o un conto di costo o di ricavo.
5.Come stampare una Liquidazione d'IVA
Indispensabile perché mensilmente o trimestralmente occorre fare i conteggi per eventuali versamenti, attenzione ai casi particolari es. di sospensione d'IVA, e considera se ci siano crediti da compensare.
6.Come stampare la situazione di un conto, (fornitore, cliente, costo ,ricavo) da data a data, indispensabile per le quadrature, e per eseguire controlli in genere. Molto spesso clienti o fornitori si confronteranno con Te per avere notizie in merito, e lo stesso datore di lavoro potrebbe richiederti con un’ urgenza la situazione di un dato conto, quindi questo devi proprio saperlo fare prima che puoi.
7.Come ottenere un f24 compilato dall'applicativo, ed è tutto, almeno per i primi tempi per non uscirne con le ”ossa fracassate”.
Ricorda che in contabilità ,finché la stampa del cronologico non avviene in modo definitivo su bollato e vidimato da Notaio, sei sempre in tempo per modificare e rivedere, magari parlando con qualcuno e approfondendo il tema.
Dunque la prima regola è sbrogliarsela sempre e non lasciarsi impressionare dal re Panìco.
Ricorda soprattutto che per riempire una tazza, è "necessario prima svuotarla": non presumere di sapere, non fare le cose come meglio credi debbano essere fatte, impara prima ad ascoltare e a capire il lavoro come è richiesto che sia fatto ... mantieni la continuità e rispetta il lavoro altrui.
 In situazioni di grosse giacenze di contabilità arretrata da smaltire in tempi "accettabili", è bene procedere prima con la scure poi con con il bisturi ... procedere veloce, significa smaltire il più possibile, senza pretendere di spaccare il capello in quattro (non subito ovviamente). Impara a condividere il lavoro, se puoi delegare, fallo senza problemi ... l'orticello si arricchirà di tante altre verdure e soprattutto di soddisfazioni, se saprai creare un clima disteso e collaborativo. 
Ultima raccomandazione, a discrezione di chi voglia seguirla: fai del tuo meglio, ma non dire mai "io faccio, io qui e io lì" ... l'umiltà è un gran pregio che da buoni frutti.

Nessun commento:

Posta un commento