Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









venerdì 3 aprile 2009

AMARCORD

8 Maggio del 1983, Roma acclamava Paulo Roberto Falcao suo "ottavo" Re.
Nel delirio generale, Di Bartolomei, Conti , Pruzzo ed il Barone Nils Mr Liedholm presero, almeno per un giorno, il posto dei Santi del Cuppolone.
Venditti cantava e ringraziava l'eterna e sonnacchiosa che dopo quarant'anni si era risvegliata donandoci l'emozione di uno scudetto tanto atteso.
In quei giorni preparavo l'esame di Ragioneria applicata II e la IV Direttiva Cee sul Bilancio la studiavamo come la Teoria Copernicana sui massimi sistemi.
Ricordo le lezioni del Prof.Pellegrino Capaldo, imperturbabile, tono di voce costante, strana somiglianza con Roberto Gervaso, gesti misurati, parole calibrate che riuscivano ad ipnotizzare un uditorio di più di mille persone, e parlarci della Rivoluzione delle rivoluzioni, Lui che tutto era ma non di certo un rivoluzionario.
La IV direttiva Cee era la Panacea per un mercato più trasparente, per uniformare i bilanci a principi tali da rendere tutto più leggibile e veritiero.
E' passato un quarto di secolo, ricordo quei giorni e sento ancora il profumo di maggio e le speranze per un mondo migliore.
La derubricazione del falso in bilancio, da reato sanzionabile con la reclusione, a sola sanzione amministrativa, ed i clamorosi falsi in bilancio che hanno rovinato tante famiglie del popolo delle formichine, purtroppo, ci fanno capire che la realtà è tutt'altra cosa dalle aspettative.

Nessun commento:

Posta un commento