Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 21 marzo 2009

STABILITA' NEL SETTORE PRIVATO

Si può lavorare per vent'anni in un'azienda, svolgendo mansioni molto limitate, sempre gli stessi compiti, senza veri progressi nella formazione, mortificando il talento: alla fine che cosa resta?
In caso di uscita e di reinserimento nel mondo del lavoro, ciò che rappresentava la condizione ideale può trasformarsi in un incubo.
Nel settore privato è il mercato a dettare le regole del gioco, lavorare in un'azienda per tanto tempo è un'eccezione, soprattutto oggi più di ieri.

Il tessuto economico italiano è fatto da una galassia di piccole e medie aziende, le opportunità non mancano di certo, quando il mercato è in espansione, ma siamo in un periodo di recessione: Quanti lavoratori vivono o vivranno questo spauracchio, disoccupazione e necessario successivo reimpiego ?

Nessun commento:

Posta un commento