Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 21 marzo 2009

I ROMANZI NON RACCONTANO LA VITA

I romanzi non raccontano la vita, la trasformano aggiungendovi qualcosa.
Prima modifivazione quella che imprimono le parole sui fatti si aggiunge quella del tempo: la vita reale è caos quella della finzione è ordine.
La forza di un romanzo è nella sua persuasione, nella magia dell'illusione: le menzogne colmano delle insufficienze della vita di chi scrive e di chi legge.
La finzione è succedaneo transitorio della vita, il risveglio è brutale: siamo meno di quello che abbiamo sognato.
La finzione placa l'insoddisfazione umana, ma nel tempo stesso lo stimola spronando i desideri e l'immaginazione.
"Vivere le vite che non si vive è fonte di ansia, può diventare rivolta, ci rende meno schiavi".
( La Verità delle Menzogne - Mario Vargas LLosa)

Nessun commento:

Posta un commento