Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 21 marzo 2009

IL PEZZO DI CARTA ,SERVE?

Diploma o laurea che sia è solo un trofeo da esibire appeso ad un muro, come memoria di un safari africano?
Certo che no! Il pezzo di carta ha un valore intrinseco, se guadagnato con impegno e dedizione.

Studiare significa trovare soluzioni a delle difficoltà: quali?

-Organizzare il tempo;
-Trovare un metodo di lavoro efficace;
-Mantenere l'Autodisciplina;
-Imparare a comunicare;
-Applicare l'arte della diplomazia, della capacità di convinzione, di arrangiarsi;
-Affrontare con coaraggio i propri timori e senso d'inadeguatezza;
-Esercitare la propria Responsabilità.

Sono le prime cose che vengono in mente.
E' un'attività che mette alla prova sè stessi, genera autostima, fortifica il carattere e, a chi sa cercare con pazienza e dedizione, rivela il metodo per superare gli ostacoli.

Gli antichi la chiamavano Sapienza e lo consideravano il bene supremo, preferibile all'oro, alla forza fisica, al potere politico; del resto inutili senza la conoscenza e la saggezza.
La vera conoscenza genera umiltà, dovuta alla consapevolezza che c'è sempre qualcosa da imparare e che non si sa mai abbastanza.

Nessun commento:

Posta un commento