Questo pupazzetto non ci rappresenta, ma esprime lo stato d'animo della precarietà,
a cui non Vogliamo Assomigliare ...
la scelta è ... In Direzione Ostinata e Contraria
D.O.C.









sabato 21 marzo 2009

OVER QUARANTA

Alcuni lavori richiedono tempi lunghi di assimilazione e di affinamento, considerati i progressi che avvengono a sbalzi, in modo discontinuo, in base alle nostre esigenze di vita quotidiana ed opportunità effettive di realizzazione.
L'ingresso dopo studi universitari, avviene intorno ai 25 e 30 anni, d' altro canto la vita media si è allungata, allontanando l'effettiva età del pensionamento, anche le politiche economiche sono orientate in questo senso.
Se una persona specializzata in un settore professionale, o comunque orientato verso una data attività lavorativa, non può e non deve essere considerato fuori mercato dopo i quarant'anni.
La salvaguardia sta nell'aver perseguito un'unità d'indirizzo.
Alcune professioni, richiedono tempi di assimilazioni lunghi e di conseguenza si esprime il meglio con l'età.
Ad esempio il settore economico/finanziario/fiscale, a quale sono personalmente orientato, per la delicatezza dei contenuti, può essere esplicata a livelli qualitativamente elevati con l'avanzare dell'età e della esperienza.
Per queste ragioni sono fiducioso e non demordo nel perseguire gli obiettivi che intendo realizzare, nonostante ci siano periodi meno favorevoli di altri nel ricollocamento lavorativo, ma
è proprio in questi momenti che conta di più il saper fare.

Nessun commento:

Posta un commento